Cerca

Kiev

Ucraina, ferito un giornalista italiano e il suo interprete

Ucraina, ferito un giornalista italiano e il suo interprete

Un giornalista italiano, Andrea Rocchelli, e il suo traduttore sarebbero rimasti feriti in Ucraina, nel villagio di Andreevka nella regione separatista di Donestk. Secondo l'agenzia russa Ria Novosti, la notizia è stata confermata da un portavoce delle milizie di Slavyansk, senza fornire ulteriori particolari. Il fotoreporter, collaboratore del sito cesura.it, e il suo interprete erano a bordo di un'auto colpita da numerosi colpi d'arma da fuoco e un colpo di mortaio. Con loro è rimasto ferito un fotografo francese William Roguelon, che ha riferito alla tv Rossya 24 di aver visto il collega italiano "giacere sul terreno e non muoversi più". Come hanno raccontato testimoni l'attentato sarebbe avvenuto sabato pomeriggio intorno alle 17. Il ragazzo sarebbe stato colpito da una granata e avrebbe riportato gravi ferite al ventre. I soccorsi sarebbero tardati ad arrivare perché in quella zona domenica gli scontri erano molto intensi. Roguelon, dell'agenzia Wostok Press, che stava viaggiando insieme all'italiano e al suo interprete a bordo della stessa auto, sarebbe riuscito a raggiungere l'ospedale locale più vicino, dando l'allarme e fornendo ai mezzi di soccorso istruzioni per raggiungere i suoi compagni di viaggio. "Prima abbiamo sentito fischiare i colpi di kalashnikov. Poi sono piovuti i colpi di mortaio tutt'intorno", ha raccontato il fotografo francese Roguelon, affermando di averne visti esplodere fra i 40 e i 60. "Hanno aggiustato il tiro e un colpo è piombato in mezzo al fossato" dove i fotografi erano al riparo.

 

Il ministero degli Esteri sta verificando la notizia come ha confermato lo stesso ministro Federica Mogherini dal suo account Twitter.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog