Cerca

Quattro casi di influenza suina

Chiuse due scuole a Roma

Quattro casi di influenza suina
Chiusura immediata, per sette giorni, delle due scuole romane Convitto nazionale Vittorio Emanuele II e Liceo scientifico Dante Alighieri, dopo i nuovi casi di influenza A/H1N1 confermati per quattro liceali dei due istituti. Lo ha annunciato il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio, in via precauzionale, per limitare al massimo la diffusione del virus. I quattro ragazzi sono tornati da un viaggio di studio a New York il 19 maggio e il giorno successivo hanno avvertito i primi sintomi e sono andati in ospedale. È la prima volta che si dispone la chiusura di istituti scolastici, in attuazione del piano messo a punto dal ministero del Welfare contro l'emergenza legata alla nuova influenza A.
I quattro giovani erano rientrati da New York (insieme alle loro classi), dopo un soggiorno di studio, lo scorso 19 maggio. Successivamente hanno avvertito sintomi sospetti e sono stati visitati in ospedali della Capitale. È la prima volta che si decide la chiusura di istituti scolastici in applicazione delle misure preventive di sicurezza decise dal ministero del Welfare in relazione all'emergenza della nuova influenza.
"I quattro liceali romani facevano parte di un gruppo di 400 studenti italiani che ha raggiunto un gruppo di altri 10 mila studenti a New York: stiamo ora rintracciando tutti i 400 studenti per verifiche". Lo ha reso noto il vice ministro alla salute, Ferruccio Fazio, precisando che si dovrà ora verificare se gli studenti del gruppo del quale facevano parte i liceali colpiti dal virus a/h1n1 siano successivamente andati a scuola dopo il rientro da New York. Una ventina di giorni fa il ministero aveva prospettato l'allontanamento precauzionale degli studenti rientrati da viaggi in Paesi a rischio contagio, suggerendo una quarantena di almeno una settimana. Con i quattro nuovi casi confermati, il totale di casi di nuova influenza in Italia sale quindi a quattordici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cusio

    27 Maggio 2009 - 17:05

    dalle mie parti si dice "fa no al furb", qui invece mi sembra che si tratta di una vacnza anticipata e di furbetti al lavoro.Non avevano detto che in qualsiasi caso si sarebbe trattato di una normalissima forma influenzale. Almeno non fateci incazzare dandone visione e "a lavurà". Io proporrei la chiusura e il recupero per tutti gli istituti a Giugno,scommetto che spariscono i malati.

    Report

    Rispondi

blog