Cerca

Il leader de La Destra

Vilipendio, Francesco Storace condannato a 6 mesi

34
Vilipendio, Francesco Storace condannato a 6 mesi

Il giudice del tribunale di Roma, Laura D’Alessandro, ha condannato Francesco Storace a 6 mesi di reclusione (come chiesto dal pm) per il reato di offesa all'onore e al prestigio del presidente della Repubblica in relazione alle dichiarazioni rese il 13 ottobre del 2007. Per il leader della Destra, cui sono state concesse le attenuanti generiche, è stata disposta la sospensione della pena e la non menzione nel casellario giudiziale. 

Il processo - Prima del verdetto, il giudice onorario Lara Pezone aveva riconosciuto le attenuanti generiche alla luce della "condotta dell'imputato" che si è recato dal "presidente per chiedere scusa", ma aveva ribadito che "il reato si è verificato e non può essere riconosciuta l'immunità parlamentare" per le espressioni utilizzate che "sono pesanti, insultanti e aggressive perché offendono l'istituzione che rappresenta l'Unità d'Italia".

Rabbia - "Sono l'unico italiano a essere stato condannato per questo reato" ha dichiarato il leader de La Destra lasciando l'aula del tribunale di Roma, "questa decisione è stata presa su commissione", ha aggiunto senza commentare ulteriormente. "Faremo ricorso in appello, checché ne dica il senatore - assicura il legale di Storace, Giosuè Naso -. Anche in occasione del Laziogate venne condannato in primo grado e poi fu assolto ampiamente in appello. Non è accettabile una sentenza in questi termini. Ora aspetteremo le motivazioni".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    22 Novembre 2014 - 09:09

    Il reato di vilipendio al capo dello stato ricalca in modo pedissequo il "reato di lesa maestà" di regia memoria e, come quest'ultimo, è obsoleto ed anacronistico. Volendo applicare codesta legge in modo sistematico dovrebbero andare in galera la maggioranza degli italiani. Per quanto attiene Storace, (parafrasando Orwell) "la legge è uguale per tutti ma per qualcuno è più uguale che per altri"

    Report

    Rispondi

  • gianc46

    gianc46

    21 Novembre 2014 - 22:10

    ....e Grillo niente ! gliene ha dette di peggio !.....o forse perchè Storace è di destra ?

    Report

    Rispondi

  • Aprile2016

    21 Novembre 2014 - 22:10

    *** So' Storace, "er guardiano der Pretorio". C'ho du' metri de torace e fa la guardia nu' me piace. Se quarc'uno poi s'offende, perché dico quer che penzo, pagasse da beve e ...pedalare! (Sepolkri bianchi?). Sigh!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media