Cerca

Cavaliere all'attacco

Berlusconi: la fiducia a Letta è legata all'abrogazione dell'Imu

Silvio sempre più convinto: è cosa buona e giusta non pagare la tassa a giugno

Silvio Berlusconi visto da Benny

La fiducia al governo Letta è legata all'abrogazione dell’Imu. Lo dice Silvio Berlusconi al Tg4: ''E’ così, ma non per puntiglio: è cosa buona e giusta non pagare l'Imu a giugno''. L'Imu dice Berlusconi, è negativa per l'economia: ''Produce negatività nelle famiglie che hanno incertezza sul loro futuro e consumano meno''. Di qui la richiesta di sospendere il pagamento dell'Imu a giugno e di procedere a una restituzione di quella pagata lo scorso anno per la prima casa. “E' un'imposta che tocca il bene piu' sacro, il pilastro su cui ogni famiglia ha il diritto di costruire la sicurezza propria e dei figli. Andare a toccare la casa induce paura, timore nella psicologia delle famiglie; cio' comporta una negativita' diffusa, per cui le famiglie cominciano ad avere incertezze, a consumare meno e a non investire piu'". Il leader del centrodestra ricorda la proposta fatta in campagna elettorale di abrogare l'Imu per il futuro e poi sottolinea: "Mi è venuta anche l'idea di rimborsare quanto pagato dalle famiglie italiane sulle prime case nel 2012. Facciamo da parte dello Stato un atto riparatore, un atto di riappacificazione tra lo Stato e i cittadini. Uno Stato che deve tornare a garantire e difendere i cittadini, a proteggerli e non uno Stato nemico. Allora - aggiunge Berlusconi - ho detto: lanciamo questo segno di uno Stato che riconosce di avere sbagliato e che rende quanto richiesto ai cittadini con una tassa ingiusta e dannosa per tutta l'economia". 

Parole che trovano condivisione da parte del Movimento Cinque Stelle. Il programma economico di Beppe Grillo prevede infatti via la nuova imposta sui rifiuti (Tares), via l'Imu, via i bolli sui conti correnti, no all'aumento dell'Iva. Sì, all'inasprimento della Tobin Tax, il prelievo sulle transazioni finanziarie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Giorgio44

    06 Maggio 2013 - 12:12

    Caro egr Cav Berlusconi,La rispetto-l'ho Votata-La seguo, come seguo tutti i politici per aver cultura. Le dico però....! Per favore , ''Faccia vendere tutte le proprietà dello Stato che non servono, Case Caserme vuote Terreni, che non se ne fanno niente Proprietà confiscate alla Mafia+ Ndagreta, and Companuy Partecipazioni- nb: Vedi che ha Fatto la FRANCIA oggi. Vendete vendete ed alimentate la PMI-Gli Esodati-Un salario Minimo-Fate ripartire economiaaaaa-La ricerca- ECC ECC. Che ci vuole a Vendere tutto ???? o io sono FESSO, o Voi tutti (che avevate detto che avreste venduto nb ricordo prof. Monti) ve ne siete dimenticati-o non lo volete fare!! non so perchè!!! Vendereeeeee!!!!! e DIMINUIRE LE SPESEEEEE STATALIIIIIII!!! O QUANDO LO FARETE?? NEL 2045 ???? Saluti Giorgio 44-Pensionato che non arriva a fine MESEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    Report

    Rispondi

  • lince49

    06 Maggio 2013 - 11:11

    Il Cavaliere ha perfettamente ragione. Ritengo che l’IMU sulla prima casa, così com’è attualmente strutturata, vada abolita al più presto. Mi spiego: sugli immobili in Italia già gravano una serie di tasse locali che non dobbiamo assolutamente dimenticare, noi già paghiamo la Tarsu, la Tosap, la tassa sul passo carrabile, la tassa sui balconi e gradini, le tasse sullo smaltimento delle acque reflue, la tassa sulle fogne e depurazione delle acque, la tassa su qualsiasi autorizzazione per interventi edilizi, etc., etc.. Tutte tasse che non esistono negli altri paesi europei. Per cui o via l’IMU oppure via le altre varie tasse locali. Inoltre, nella maggior parte dei casi, sulla prima casa già grava un mutuo e pende un’ipoteca per cui la casa appartiene più alle banche che al legittimo proprietario. I comuni devono razionalizzare le proprie spese e non abolire i servizi e dobbiamo anche ricordare che le tasse locali negli ultimi 15 anni sono aumentate del 114% senza che ci sia stato alcu

    Report

    Rispondi

  • giovcav

    06 Maggio 2013 - 11:11

    completo il commento: eletto dai cittadini. Ci sono “frasi celebri” di vari personaggi della storia, io ricordo :” Government of the people, by the people, for the people.”( La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo), ed ancora “.Potete ingannare tutti per qualche tempo e alcuni per tutto il tempo, ma non potete ingannare tutti per tutto il tempo! ( A.Lincoln)

    Report

    Rispondi

  • giovcav

    06 Maggio 2013 - 11:11

    Ho letto stamane su di un quotidiano e più volte sentito in tv “”E i Comuni, già stritolati dal patto di stabilità e dai debiti, come faranno senza la rata Imu?”” poveretti !! dovranno fare come fanno i loro cittadini padri e madri di famiglia, ovvero, ridurre le spese all’essanziale, e prima di aumentare l’addizionale irpef, il coefficiente IMU, Tarsu ect… che ci pensassero bene, non due ma sette volte sette. Siamo tutti in crisi economica, specialmente noi cittadini! Che non possiamo ricorrere a sotterfugi per aumentare le nostre entrate economiche. Non c’è lavoro, lo Stato ci tartassa, i servizi aumentano, e non possiamo sfuggire agli esattori perché il mostro stipendio/pensione è diventato un bancomat. Non possono continuare a chiederci soldi! Che si dimentichino la paventata «service tax» piuttosto ricordino che “Nessuno è in grado di governare un altro senza il suo consenso”. Togliere l’IMU e metterne un'altra è una vera e propria presa in giro, indegna di un politico, che è

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog