Cerca

L'autodifesa

Caso Kyenge, Calderoli in Senato: "Mio errore grave, ma non è razzismo"

Caso Kyenge, Calderoli in Senato: "Mio errore grave, ma non è razzismo"
Mi sono scusato con il ministro Kyenge, ma non è razzismo". Roberto Calderoli parla in Aula al Senato e spiega perché non si è dimesso dal suo incarico di vicepresidente di Palazzo Madama. "Sarei stato pronto a lasciarmi se vi fosse stata un'ampissima maggioranza che me l'avesse chiesto, ma così non è stato", assicura il leghista, nella bufera per quel "Kyenge mi ricorda un orango" sfuggitogli sabato sera sul palco di Treviglio, ad un comizio padano. "Come già ho riconosciuto alla stampa e alla diretta interessata, preso dalle foga davanti a 1.500 persone ho commesso un errore grave, gravissimo perché ho spostato il confronto dal piano politico a quello personale", ha detto Calderoli ai colleghi. "Per questo domenica ho fatto le mie scuse al ministro che le ha subito accettate, e di questo le sono grato, avendo compreso che a frase per quanto esecrabile non voleva avere significati razziali né peggio ancora razzisti". "Oggi quelle scuse le porto a quest'aula perchè con le mie parole ho reso nocumento all'immagine dell'istituzione cui mi onoro di appartenere". "Sul mio onore vi dico che mai più attaccherò un avversario politico con parole offensive - conclude il suo intervento -, ma altrettanto vi garantisco che non farò mai sconti a un governo che consente e quasi incoraggia l'ingresso illegale nel nostro Paese". "Io ho sempre dato lealtà, lavoro e correttezza oggi chiedo al Senato stessa lealtà e la sua comprensione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Cosean

    16 Luglio 2013 - 15:03

    Ma è più offensivo dare dell'Orango ad un Ministro o sentirsi dire che "ero pronto a lasciare ma nessuno me la chiesto"? Credo che non siano coscienti del significato "Offesa". Sono aggrappati solo ai termini dimenticandosi che si offende anche con i comportamenti. Ha insultato molto di più con questa uscita che quella precedente.

    Report

    Rispondi

  • Aries

    16 Luglio 2013 - 14:02

    Bifolchi a caccia di votarelli di altri bifolchi come loro. Aldilà dell'episodio che non mi interessa, mi ricordo quando questi imbonitori di bifolchi agitavano il cappio in Parlamento e davano del mafioso al cavaliere . Speriamo di non avere mai più bisogno di loro per governare.

    Report

    Rispondi

  • sommesso49

    16 Luglio 2013 - 14:02

    ...è una faccia che dovrebbe girare l'Italia, da Nord a sud, a forza di ceffoni e di calci in bocca. Soltanto con la forza si stronca la stupidità.

    Report

    Rispondi

  • ubidoc

    ubidoc

    16 Luglio 2013 - 13:01

    Se non è razzismo come dice,allora è ancora peggio. Il razzismo,come il fascismo,il nazismo,l'omofobia ecc..sono idee non accettabili dalla maggioranza ma con loro fondamenta . Quello che ha detto è imbecillità allo stato puro sostenuta da un senso di onnipotenza conseguente al suo status di politicante e dunque assurdamente protetto dall'immunità. Ma come se la è presa una laurea in MEDICINA questo essere ? Speriamo almeno che in quel campo non eserciti e faccia danni solo in politica.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog