Cerca

Intimidazione

Busta sospetta alla redazione di Libero

La missiva era firmata da uno psichiatra e indirizzata al direttore. Intervengono i Vigili del Fuoco

Busta sospetta alla redazione di Libero
Una busta contenente polvere sospetta è stata recapitata al direttore Maurizio Belpietro presso la redazione di Libero. La lettera era firmata da una psichiatra e indirizzata a Belpietro. Sotto il nome del direttore c'era la scritta: "Sinagoga". La busta è stata ritirata dal custode di viale Majno 42 dove ha sede Libero. Presenti sul posto vigili del fuoco e tecnici dell'Asl.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubik

    08 Agosto 2013 - 17:05

    alla quinta chiamateme

    Report

    Rispondi

  • giannistecca

    08 Agosto 2013 - 16:04

    Io non avrei detto niente a nessuno e sarei andato come pubblico a Montecitorio e l'avrei testata sugli "onorevoli" sottostanti. E chissà.......

    Report

    Rispondi

  • belbelpietro

    08 Agosto 2013 - 15:03

    A "Libero", da quanto ho capito, arrivano quasi ogni giorno buste sospette contenenti polvere bianca. Quella di oggi conteneva una lettera a firma di una psichiatra. Io starei tranquillo e proverei ad assaggiare la "polvere". Se ve l'ha mandata una psichiatra, con tanto di firma e magari indirizzo di provenienza, forse c'è una ragione.

    Report

    Rispondi

blog