Cerca

La Lario scrive al Corriere:

«Infangate la mia dignità»

La Lario scrive al Corriere:
Veronica Lario, moglie del premier Silvio Berlusconi, torna a scrivere una missiva agli organi di stampa nazionali. Stavolta il destinatario della posta della signora è il Corriere della Sera diretto da De Bortoli. Poche righe per sostenere come i media in generale in questi mesi, secondo la Lario, abbiano gettato fango sulla sua reputazione scrivendo il falso sui rapporti coniugali tra lei e il leader del PdL: «In queste settimane ho assistito in silenzio, senza reagire mediaticamente, al brutale infangamento della mia persona, della mia dignità e della mia storia coniugale. Certo è che la verità del rapporto tra me e mio marito non è neppure stata sfiorata, così come la ragione per cui ho dovuto ricorrere alla stampa per comunicare con lui. Certo è che l’ho sempre amato e che ho impostato la mia vita in funzione del mio matrimonio e della mia famiglia ».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sbre73

    15 Giugno 2009 - 11:11

    Egregia signora Lario, come tutti i lettori che leggono solo un certo tipo di stampa che dice la verità ci siamo accorti che per scrivere questa lettera ha aspettato che uscissero i risultati elettorali perchè?, ma io sono ignorante forse non ci arrivo. Non tutti purtroppo riescono a condurre lo stile di vita che conduce lei e per stile intendo tenore di vita, molto spesso la gente comune che si reca a votare e che certamente non usa la mano sinistra deve faticare per arrivare a fine mese. Sono certo che la politica in Italia dovrebbe avere dei contenuti certamente più elevati, forse non si rende conto del danno cha ha causato allo Stato Italia e al Popolo Italiano tutto. Le suggerisco per il futuro di trovarsi un buon posto di lavoro se vuole le mando i nominativi di alcune ditte che cercano, la ringrazio molto per l'ottima figura che ha fatto fare a tutti, nonostante tutto questo il centro-destra ha vinto. Tra tutte le donne che vedo e conosco ho avuto l'illuminazione quando ho letto la sua lettera, certamente un tipo di donna del genere non è da presentare alla mamma, dove sarà mai "quel ciarpame senza pudore". Un suo ardente ammiratore

    Report

    Rispondi

  • mommma

    15 Giugno 2009 - 09:09

    Oh, sciura!?! Ades basta. Ci vorrebbe un sacrosanto sberlù per farla rinsavire (e tacere).

    Report

    Rispondi

  • adaniel

    13 Giugno 2009 - 10:10

    Lario, stia tranquilla, l'abbiamo capito benissimo-Piuttosto non abbiamo capito come Berlusconi abbia potuto sposare una come lei-Ora stia attenta: 1-NON capovolga la verità, è stata lei ad infangare il padre dei suoi figli e se stessa; 2-SMETTA di odiare Berlusconi perchè non l'ha aiutata nella carriera di attrice e ha dovuta fare la casalinga: lei non ha i requisiti nè il talento per sfondare nel modo del teatro. avrebbe potuto solo ottenere qualche particina poco vestita; 3-NON dia più retta al suo pensoso Gran Consigliore: lui la sta usando per i suoi fini politici cinicamente ridicolizzandola in tutto il mondo; 4-LEI è affetta da una grave sindrome depressiva con monomania dominante di vendetta:consulti uno psicologo, l'aiuterà in questa fase della sua età che è difficile per ogni donna

    Report

    Rispondi

  • mocnarf

    13 Giugno 2009 - 09:09

    Basta "signora" Veronica. Non se ne può più di tutte le baggianate che ha tirato fuori e continua a tirare fuori. Se veramente ama suo marito (che merita ben altro!!!) vada da lui, gli chieda scusa e lo chieda anche a tutti gli italiani.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog