Cerca

Veltroni flirta con la Lega:

o il federalismo o la giustizia

Veltroni flirta con la Lega:
Berlusconi e Gasparri da una parte, Veltroni e l’Associazione nazionale magistrati dall’altra. Sono le barricate nell’ambiente politico di queste ore in tema di giustizia, dopo le parole pronunciate dal presidente del Consiglio nel corso dell’intervento all’assemblea annuale della Coldiretti. Berlusconi ha infatti accusato di aver riportato in Parlamento “frange giustizialiste”: “Abbiamo rispettato la volontà di cambiare l'assetto politico dell'Italia dando vita ad una democrazia bipartitica. Dopo gli attacchi alla legge elettorale il risultato di quella legge è in Parlamento: fuori le estreme e solo due gruppi, maggioranza e opposizione. Per un errore dell'opposizione però sono presenti frange estreme e giustizialiste che molto spesso ci fanno disperare in Parlamento”. Nel frattempo ance il capogruppo al Senato del Pdl, Maurizio Gasparri, dai microfoni di Radio radicale prendeva di mira il Consiglio superiore della magistratura parlando di “cloaca del Csm correntizzato, partitizzato e parcellizzato, uno scandalo che offende gli italiani”.
Le repliche di Veltroni per il Pd e dell’Anm per i magistrati non si sono fatte attendere. “Berlusconi c'è ma il berlusconismo è finito”, ha dichiarato il segretario del Pd, “nel senso che non è più capace di interpretare e rispondere alle esigenze dell'economica italiana”. E l’Italia “deve rimbalzare” dal precipizio in cui sta finendo. Ma c'è spazio anche per un "corteggiamento" alla Lega. Riprendendo le parole del premier che indicavano come priorità del governo la riforma della giustizia, sucistando i malumori di Umberto Bossi, Veltroni ha dichiarato: "Lo dico alla Lega, se si vuole proseguire con il federalismo bisogna evitare commistioni indebite con una riforma della giustizia che favorisce pochi cittadini", ha affermato da Milano minacciando la rottura di un eventuale dialogo sul federalismo fiscale se il governo inserirà riforme al sistema giudiziario come l'immunità parlamentare. Alle parole di Gasparri ha ribattuto invece Luca Palmara, presidente dell’Anm, definendo quella dell’esponente del Popolo della libertà una “invettiva volgare e qualunquista”.
Tornando a Berlusconi, il premier ha ribadito che il prossimo anno verrà affrontata la questione del partito unico di centrodestra: “Nel gennaio 2009 ci sarà un grande congresso tra An, Forza Italia e gli altri partiti minori che si fonderanno per dar vita a un grande movimento di tutti quei cittadini che non si riconoscono nella sinistra. Il partito della libertà in Europa sarà parte integrante dei popolari europei”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luciano.franzoni

    19 Luglio 2008 - 11:11

    Ma veltroni,crede proprio che Bossi e la Lega siano rincoglioniti al punto di fidarsi di voi.Meglio uno zingaro in casa che uno del PD sulla porta.Sei rimasto fermo al 94,ancora non ti sei contato caro walter,siete rimasti 4 gatti un po' rognosi.Con rispetto Franzo 52

    Report

    Rispondi

  • sicilianodoc

    19 Luglio 2008 - 11:11

    Ormai Veltroni,di pietro,casini e loro affiliati pecoroni compagni,hanno toccato proprio il fondo.Non riescono nemmeno a fare la benche' minima opposizione costruttiva.Il signor veltroni pur di mettere in difficolta'Berlusconi,addirittura semina zizzanie pensando di acattivarsi le simpatie della lega mettendo il dito sulla piaga del federalismo fiscale tanto caro ai nostri amici leghisti,che sono certo non cadranno nella trappola,poiche'in parlamento c'e'una cosi' ampia maggiorasnza da parte del governo che la lega se ne puo'infischiare altamente se il partito di veltroni votera' contro nel caso il provvedimento sul federalismo sara' contestuale a quello sulla riforma della giustizia.Veltroni e'un comunista travestito da riformista liberale,ma non garantista, il che lo rende patetico e paranoico politicamente;il lupo con la faccia da buonista piu' comunista di Bertinotti,MA CON UN CARISMA ASSAI INFERIORE.Non sa piu'a cosa aggrapparsi per accaparrarsi consensi, ed il piu' delle volte perde la buona occasione per tacere.Dimentica che adesso al governo c'e'Berlusconi e non piu'il suo adorato Prodi.Ed a differenza di quest'ultimo, sa bene cosa significhi fare il leader di una coalizione di governo.Ma cosa ancora piu'grave,Veltroni non si guarda intorno negli interessi della gente,per vedere ad esempio Napoli com'e'adesso rispetto a solo qualche giorno fa.A lui della sicurezza dei cittadini non interessa un fico secco,come non gli interessa un fico secco che non paghino piu'l'ici,che i pensionati a breve staranno un po'meglio...e potrei andare avanti all'infinito!E quando sara' risolto il problema di alitalia veltroni cosa dira':perche'sono cosi'incapace?Non dimentichi il "buon Veltroni"come ha ridotto Roma.PROPRIO LUI,che lezioni puo'dare?Penso di averlo commentato troppo,poiche'egli non merita affatto tutta questa considerazione.In fondo si commenta da se'.Ho infine il piacere di ricordargli che il berlusconismo esiste eccome:62 percentuali di consenso per il cavaliere.niente male,vero Veltroni?

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    18 Luglio 2008 - 20:08

    Per Federalismo, ma dimenticano SMEmorati! Ma cche me vò accecà? A munnezza non ce stà cchiù! Peggio di Pinocchio evidente che Geppetto, forse, era un Kompagnuzzo, oramai tutti sono figli di Kompagnuzzi, tranne Berlusconi, ma il vero Cavaliere resta Weltromarx Mix, ma ancora stì Kompagnuzzi non mi hanno spiegato, perchè Ciampi gli abbia dato sta medaglia! Io a quale scarafone debbo chiedere la mia medaglia anche di cartone per il sangue versato per la Patria? ù vero? Foto Post La Stampa.it vincenzoaliasilcontadinoatgmail.com Matera. NB Senza punteggiatura per accettazione da Softwere

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    18 Luglio 2008 - 20:08

    Dottò Dario, lo credi davvero? Senza Berlusconi non si muove foglia per un semplice motivo! La Lega è forte al Nord, fare comunella con un PD, dopo aver spostato la D ma tornato indietro ai tempi delle Brigate Rosse? Lei trova accettabile che un terrorista vada in un qualsiasi ateneo e, nessun Magistrato lo arresti? Apologia peri stronzate non esiste come per il Comunismo? Possibile che bisogna credere ad un terrorista sia pure laureato o professore dei miei C sentirsi dire, che sparare ad un essere umano e cosa normale? Io credo che se davvero si debba credere a questa Sinistra, voglio sentire dire al muro i terroristi trafficanti e mafiosi tutti! Questo solo per il gusto che, sparare ad un terrorista è oltre un piacere, un dovere, questi escrementi sono come la munnezza, inta discarica fetene! Dico questo che come ben sa il serpente bisogna cazzare à capa, temo che possano innescarsi casini fra un po. vincenzoaliasilcontadinoatgmail.com Matera. NB Senza punteggiatura per accettazione da Softwere

    Report

    Rispondi

blog