Cerca

Giustizia, Bossi rassicura:

"Io non scarico Berlusconi"

Giustizia, Bossi rassicura:
Il Senatùr tranquillizza il Cavaliere. Non c’è nessun disaccordo tra il Pdl e la Lega sulla riforma della giustizia. Gli animi si erano un po’ scaldati dopo le affermazioni di Silvio Berlusconi, che aveva indicato quella come la priorità del governo di centrodestra. Sembrava che i leghisti non fossero pronti a seguirlo del tutto, al punto che il leader del Partito democratico, Walter Veltroni, aveva posto un aut aut sul dialogo, cercando di stabilire un rapporto con la Lega sul federalismo fiscale. “Io non scarico i miei alleati”, ha detto invece da Venezia il ministro della Riforme, dove ha preso parte alla festa del Redentore, chiudendo un caso forse mai nato. “La riforma della giustizia è una cosa che vuole Berlusconi e se la vuole lui, va bene anche a me”.
Per Bossi la magistratura rimane “un problema”. La soluzione possibile sarebbe l’elezione dei magistrati da parte del popolo: “Bisognerebbe fare eleggere i magistrati dal popolo, così possiamo sperare che venga fuori il meglio”. Proposta destinata a far discutere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.rosa

    05 Gennaio 2010 - 21:09

    Sarà intelligente il sig. Bossi ma non conosce la coerenza: Oggi ha salutato l'inno di Mameli come neanche il peggior Bertold d'ul paesott poteva fare. Inoltre, da senatore della Repubblica veste i panni del separatista padano. Meno male che quelli del centro-sinistra non se lo filano proprio, hanno ben compreso che le sue parole "di apertura" sono da atribuire a mera pubblicità personale. W L'Italia, W Mameli e tutti gli ITALIANI.

    Report

    Rispondi

  • gedeonelibero.it

    21 Luglio 2008 - 12:12

    Va bene, w Bossi. Non però quando fa delle uscite infelici come quella riportata sulla stampa odierna che fa il gioco delle sinistre cui non pare vero, attraverso la quasi totalità dei media, di dare fiato alle sue sfiatate trombe. Caro Senatur, non è più tempo di propaganda, le elezioni sono state già vinte.E' tempo di governare e dare attuazione al programma per cui gli elettori del centro-destra vi hanno votato. Coraggio, meno chiacchiere (rivolto anche al Cavaliere) e più fatti.

    Report

    Rispondi

  • nicola.rosa

    21 Luglio 2008 - 12:12

    Altro che modernità, Bossi dce le stesse cose da almeno vent'anni, Padania lbera (ma da chi?) Federalismo, e via cantando.La verità è che, stante l'attuale quadro generale della politica, ci vuole ben poco per fare il capopopolo, talvolta eccedendo in volgarità.Il problema non è l'uomo di Gemonio ma quelli che ci credono.

    Report

    Rispondi

  • luciano.franzoni

    21 Luglio 2008 - 11:11

    Con tutto il rispetto e ammirazione per il ns. Senatur,ci vuole molto poco per essere più intelligenti di veltroni & c.Questi sono sono stati bocciati dalla storia,poi adesso hanno il sommo manettaro,che gli ha dato il colpo di grazia.Franzo 52

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog