Cerca

L'indiscrezione

Il Festival di Grillo
Blitz anti-Rai: "Disastrosa" 
Ma "scorda" i suoi cachet

Il leader del Movimento Cinque Stelle è alle porte del Teatro Ariston. Su streaming la diretta del suo intervento. Ecco cosa farà secondo Pierluigi Diaco

Beppe Grillo

Folla di giornalisti e ressa di fotografi per documentare l'arrivo di Beppe Grillo a Sanremo. Il leader di M5s, appena arrivato nella cittadina ligure, non si è risparmiato in attacchi e polemiche.La sua prima invettiva è stata indirizzata alla Rai, accusata di essere la "responsabile del disastro economico e politico del nostro Paese. hanno i bilanci in perdita ma strapagano Fazio". Quando i giornalisti gli chiedono dei suoi cachet super negli Anni 80 per salire sul palco dell'Ariston, Beppe s'imbarazza: "Sì, i miei cachet, e allora? Io critico un sistema, non i cachet". Il comico genovese non ha mancato di riservare un affondo anche al premier in pectore Matteo Renzi: "Aveva detto che non avrebbe mai preso il posto di Letta ma poi si è rimangiato tutto. E' un uomo mandato al governo da De Benedetti. Il vuoto". E poi: "Se parlo in teatro, mi denunciano". 

Cosa farà - Dimenticata la competizione canora, l'attenzione mediatica è tutta per lui: cosa farà una volta arrivato in platea? Grillo, da esperto uomo di spettacolo, sa come solleticare l'interesse del pubblico. Sono in tanti a chiedersi fino a che punto si spingerà. Un'indiscrezione arriva dal giornalista Pierluigi Diaco che, citando fonti grilline, poco fa ha cinguettato: "Dalla poltrona alzerà cartelli con su scritto quello che pensa". Grillo invece è rimasto seduto al suo posto durante tutta la durata della serata. Ma a quanto pare come racconta l'Huffingtonpost Beppe avrebbe chiesto a Fazio, durante un'interruzione pubblicitaria, di poter parlare in diretta. Ma la risposta di Fazio è stata secca: "Non siamo a Ballarò". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LENABOGOSSIAN

    19 Febbraio 2014 - 11:11

    condotto da questi faziosi comunisti che predicano bene e intascano fior di quattrini alle nostre spalle di disperati operai, mobilitasti, cassaintegrati, e pensionati a tre e una lira. Come possono professare una "religione" marcescente come la loro se poi vivono come nababbi! Mettere insieme i due compagni di merende con il Grillo è quanto di più vomitevole che matrigna rai si potesse permettere. Certo, fino a che ci sono bischeri par mio che al 15 di gennaio pagano il canone!

    Report

    Rispondi

  • tenace

    19 Febbraio 2014 - 08:08

    ... Sanremo non è Ballarò, non è la Prova del Cuoco, non è il gioco dei pacchi, anzi, è un pacco, il nulla assoluto pagato con i soldi del canone Rai. Faceva vomitare 30 anni addietro e fa vomitare ancora di più adesso con Fazio e la Lettizzetto. Grillo, spazzali via!!! Sei l'unica speranza rimasta all'Italia ...

    Report

    Rispondi

  • tenace

    19 Febbraio 2014 - 08:08

    ... Sanremo non è Ballarò, non è la Prova del Cuoco, non è il gioco dei pacchi, anzi, è un pacco, il nulla assoluto pagato con i soldi del canone Rai. Faceva vomitare 30 anni addietro e fa vomitare ancora di più adesso con Fazio e la Lettizzetto. Grillo, spazzali via!!! Sei l'unica speranza rimasta all'Italia ...

    Report

    Rispondi

  • fareamenodivoi

    19 Febbraio 2014 - 08:08

    Di quali voti imbavagliati parli? Di quelli non dati al tuo padrone? Allora ha fatto più che bene. Ricorda, povero imbecille, il M5S trascende da Grillo e Casaleggio, non come voi che fate inni e esercitini di cartone, composto da prostitute, ruffiani,pregiudicati e falliti vari.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog