Cerca

Il premier: solidarietà a Cesa

Lui: io non frequento festini

23
Il premier: solidarietà a Cesa

Silvio Berlusconi esprime solidarietà, Lorenzo Cesa la spedisce al mittente. Il presidente del Consiglio prova a stemperare gli animi delle ultime settimane e finisce anche per criticare il quotidiano il Giornale, che oggi ha pubblicato un articolo su un gruppo di squillo che esercitava pressioni su Massimo D’Alema per ottenere favori e appalti pubblici. Del gruppo avrebbe fatto parte anche Lorenzo Cesa, segretario dell’Udc.
Le parole del Cavaliere - “Non ho mai condiviso i modi di chi ricorre ai pettegolezzi ed alle chiacchiere di vario genere per insinuare dubbi o gettare discredito nei confronti di qualcuno. Esprimo perciò tutta la mia solidarietà a Lorenzo Cesa”, ha detto il premier.
“Se si leggono gli articoli sul Giornale di oggi  – ha proseguito il Cavaliere - si vede che su Cesa non c'è nulla di nulla ma basta un titolo che fa un nome per criminalizzare una persona e sconvolgere una famiglia. Conosco Cesa, gli sono amico e lo stimo al di là delle differenze politiche. Lo stesso voglio dire espressamente nei confronti dell'onorevole Massimo D'Alema, dei suoi collaboratori, della famiglia Agnelli e per quanti siano stati colpiti oggi da questo tipo di polemiche».
D’altra parte, “poiché io ho denunciato aggressioni a mio danno- conclude il Cavaliere - nessuno può pensare che io possa approvare analoghi metodi ed aggressioni nei confronti di chiunque”.
La risposta di del segretario Udc - E invece Cesa non accetta di buon grado il gesto di solidarietà. Anzi, rilancia: “Non ho mai partecipato a festini, né ho mai frequentato minorenni o persone che fanno uso di droga. Rispetto tutti, ma non accetto solidarietà da nessuno, in particolare dal presidente del Consiglio».

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlos01

    30 Giugno 2009 - 10:10

    da lui mi sarei aspettato di meglio ma visto la risposta se l'è proprio cercata, caro Cesa di solito chi si sente superiore ha da nascondere ben altro e siccome siamo abituati a dei politici santi in apparenza e dietro non si sà bene cosa nascondano, mi auguro di non trovarla coinvolto in qualche festiciolo a luce rosse o trans, buon proseguimento politico da uno che non la voterebbe nemmeno se fosse l'unico

    Report

    Rispondi

  • sgrimola09

    28 Giugno 2009 - 12:12

    Lorenzo Cesa dichiara di non partecipare a festini ecc.ma dimentica di essere associato,in forma maggioritaria,con una maitresse:Come mai?...ma mi faccia il piacere!Zio gigi

    Report

    Rispondi

  • piero1939

    28 Giugno 2009 - 12:12

    in cotanta arroganza mi auguro che anche cesa ed altri d'alema magari e fassino finiscano nella melma dei parassiti giornalai. inoltre pagati dallo stato. vorrei sapere perche' parte delle mie tasse vanno a mantenere sti figli di androcchia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media