Cerca

Italiana in prigione in Marocco

L'ambasciata dà un avvocato

Italiana in prigione in Marocco
Rabat (Marocco) - Ci sono sviluppi sulla vicenda di Barbara Fraternali, la connazionale di 41 anni arrestata in Marocco lo scorso 28 aprile in seguito ad un mandato di cattura internazionale emesso dal pm di Torino per bancarotta e da allora detenuta nel carcere di Rabat-Salè. La storia era stata resa nota da Libero-news la scorsa settimana.
La Farnesina fa sapere che sarà l'avvocato Ben Said, un legale messo a disposizione dell'amabasciata italiana in Marocco, a prendersi cura della Fraternali per aiutare i colleghi italiani ad affrontare il caso. La donna nel frattempo è stata visitata da alcuni medici che non hanno trovato l'italiana in discrete condizioni. La Farnesina nel frattempo sta lavorando per giungere ad un accordo con le istituzioni marocchine per chiudere il procedimento di estradizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nerocavallo

    20 Agosto 2008 - 19:07

    .... dall'ultima volta che ti ho scritto e non ho notizie "nuove" che ti riguardano. Come va? Sei sempre detenuta? Spero che in questi giorni, di astinenza di internet e di media da parte mia, siano intervenuti fattori positivi per il tuo rientro in patria. Fammi sapere.

    Report

    Rispondi

  • nerocavallo

    10 Agosto 2008 - 17:05

    ...come va? Qui è ritornato il caldo afoso ma penso che quello che devi sopportare tu, oltretutto in mezzo a tanto lerciume, sia anni luce peggiore. Non te l'ho mai chiesto ma suppongo che tu abbia problemi con la lingua per cui ti immagino chiusa nel tuo doloroso silenzio in attesa che qualche avvocato mandato dall'ambasciata ti venga a parlare portandoti un po' di speranza. Cerca di resistere. Pensa a quando eri in Patria, ai tuoi parenti, ai tuoi amici, ai tuoi concittadini.... . Forse è meglio che pensi solo ai tuoi trascorsi sereni. Ciao. Fammi sapere.

    Report

    Rispondi

  • nerocavallo

    10 Agosto 2008 - 17:05

    Cara Barbara, la "pillola" che ti riguarda relativa all'interesse della Farnesina per il tuo caso è finita a pag. 7 (delle pillole). Al tuo posto, in prima pagina, c'è la storia di Angelo e del suo amico Simone che sono detenuti da 17 mesi in un carcere dell'India. Chissà se è lo stesso dove dovrebbe andare Ciutù in attesa di processo. Al riguardo, avrei sperato che anche la tua storia fosse in un blog dove tutti i lettori, di animo caritatevole, avrebbero potuto sottoscrivere una petizione per il tuo rimpatrio. La stessa cosa si sarebbe potuta fare per i due ragazzi in India. Evidentemente non fate abbastanza pena. Oggi comunque è un giorno nuovo. È Domenica. E chissà ..... . Comunque sia ti auguro una buona notte.

    Report

    Rispondi

  • nerocavallo

    08 Agosto 2008 - 19:07

    Cara Barbara, oggi c'è stata la cerimonia di apertura delle Olimpiadi pechinesi. A rappresentare il Governo Italiano c'era il inistro Frattini. Chissà se quando è sfilata la delegazione del Marocco gli sei venuta in mente. Chissà se ha approffittato dell'occasione per parlare di te con il Rappresentante magrebino. Sarebbe stato un ..."giochetto olimpico" niente male. Ad ogni modo, coraggio. Tieni duro. Ti aspetto quanto prima.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog