Cerca

Gli Usa sostengono la Georgia

Rice: Mosca fermi le sue truppe

Gli Usa sostengono la Georgia
Gli Stati Uniti stanno con la Georigia. Questa è quanto emerso dalle parole del Segretario di Stato americano, Condoleezza Rice, che ha lanciato un appello affinché le operazioni militari russe in Georgia si fermino ''ora e subito''. La Rice incontrerà Sarkozy, prima di recarsi a Tbilisi a riaffermare ''con molta chiarezza” il supporto americano all'''integrità' territoriale” e alla ''sovranità''' di Tbilisi.
Ne ha dato notizia il Presidente George W. Bush in persona, dicendosi molto"preoccupato" per le notizie di continue operazioni militari russe in Georgia. Bush ha ordinato, senza mezzi termini, alla Russia di "mantenere la sua parola e aiutare a chiudere questa crisi".
Bush ha anche annunciato di aver dato incarico al capo del Pentagono, Robert Gates - che si è presentato al suo fianco, con la Rice, nel giardino delle rose della Casa Bianca – di gestire le operazioni militari per l'assistenza umanitaria alla Georgia: un C-17 americano, in arrivo a Tbilisi, sarà il primo passo dell'iniziativa. Militari statunitensi potrebbero venir inviati nel paese del Caucaso per partecipare alle operazioni umanitarie e la Russia, ha detto Bush, "deve tenere aperti gli spazi aerei" sulla Georgia per permettere agli Usa e ad altri paesi di consegnare questi aiuti.
Intanto i ministri degli esteri della Nato avranno una riunione straordinaria martedì prossimo sulla Georgia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • GBalsamo

    14 Agosto 2008 - 11:11

    Gli iuesei sono la più grande potenza ipocrita del mondo, e fanno bene a fare la paternale all'altra super-impotenza...fino ad adesso hanno sempre dato il buon esempio!Iraq, Vietnam, etc etc etc Dabbiù lascia la terra...sono otto anni che la avveleni con la tua ignoranza

    Report

    Rispondi

  • sicilianodoc

    13 Agosto 2008 - 20:08

    Bene,gli STATI UNITI sono la piu'grande superpotenza al mondo,ed in quanto tale,BUSH E LA RICE fanno bene ad ammonire i russi affinche'non vadano oltre a quanto gia'hanno fatto.

    Report

    Rispondi

blog