Cerca

Ultras napoletani scarcerati

Veltroni attacca il governo

Ultras napoletani scarcerati

Roma - In attesa che il Viminale prenda provvedimenti sulla tifoseria napoletana, a cui dovrebbero essere vietate tutte le trasferte, Walter Veltroni esprime un giudizio severo sull’immediata scarcerazione degli ultrà violenti arrestati a Roma domenica scorsa e attacca duramente il Governo. "La scarcerazione dei teppisti responsabili dei gravi incidenti prima e dopo la partita Roma-Napoli è un fatto gravissimo”, tuona il leader del Pd. “Evidentemente dagli atti del governo si evince una morale: duri con quelli che non votano come gli immigrati e deboli con quelli che votano. Così i teppisti, che usano il calcio come pretesto per le loro bravate, per aggredire e seminare paura tra i cittadini, anche quando sono identificati e presi restano dentro per poche ore. Questa certezza di impunità non fa altro che perpetuare e coprire il loro agire".Maurizio Gasparri, presidente dei senatori del Pdl replica a Veltroni, sostenendo che gli attacchi al governo  sono fuori luogo e che la responsabilità delle scarcerazioni cade interamente sulla magistratura. "Veltroni fa patetica demagogia. Per le scarcerazioni facili degli ultrà violenti perché non se la prende con la magistratura? La colpa è loro. Il precedente governo Berlusconi ha varato con coraggio norme severe. Fu la sinistra, allora, a schierarsi dalla parte dei violenti. Ora si farà tutto il necessario per stroncare una violenza intollerabile. Dalla criminalità ai clandestini, dalla droga agli stadi, la nostra regola è una sola: tolleranza zero contro l'illegalità”. Dello stesso giudizio di Gasparri anche Paolo Bonaiuti, portavoce di Berlusconi e sottosegretario a Palazzo Chigi: “Veltroni è in grande confusione: i teppisti del calcio li ha scarcerati la magistratura, che c'entra il governo? Ricomincia settembre e Veltroni ricomincia con una predica sbagliata dal pulpito sbagliato, come sostenitore di quel governo della sinistra che a certi facinorosi permise tutto e anche di più".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alberto.b

    05 Settembre 2008 - 11:11

    ma chi lo ha votato si vergogna un pochino???

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    03 Settembre 2008 - 16:04

    Il segretario del PD,si deve essere intronato e bevuto il cervello,se mai ne aveva. Invece di prendersela con i diretti interessati,cioè i magistrati,se la prende con il governo,come se l'applicazione delle leggi dipendesse da questo. Chiaro esempio di vigliaccheria e di ipocrisia alla massima potenza. E non mi si venga a dire che non c'era motivo di tenere dentro i delinquenti,perchè di reati ne hanno fatti a iosa, e ci sono le prove anche.Quando vogliono,i giudici tengono dentro anche gli innocenti,impippandosene delle prove,vi ricordate il padre di Gravina? Quindi niente scuse e massimo biasimo per questi giudici, che ancora una volta hanno dimostrato da che parte stanno.

    Report

    Rispondi

  • vidya

    03 Settembre 2008 - 12:12

    Il ragazzo mi sembra alla disperazione. Vuole far vedere a noidellitaliadeivalori che anche lui sa lanciare delle invettive a Berlusconi ma non ci azzecca mai. Questa volta poi l'ha detta grossa; dovrebbe tornare a frequentare la scuola di partito e farsi spiegare come è strutturata una società. In ogni caso c'è sempre l'Africa che lo aspetta a braccia aperte.

    Report

    Rispondi

  • limick

    02 Settembre 2008 - 20:08

    Apprendo ora che erano 7 anni che i tifosi napoletani non potevano seguire il Napoli a Roma e che era stata concessa questa volta per fiducia..... Ma siamo fuori?? E chi ha deciso questo? Ci sara' un nome cognome, un responsabile, un ministero. Qui continuano a farla franca tutti. Teppisti, questori, politici, ministeri, consulenti. Tutti colpevoli, tutti innocenti e ci lasciano il conto da pagare. Libero deve indagare e tirare fuori i nomi. Anche se governa Berlusconi... mica e' colpa sua. Anzi e' giusto che ognuno si prenda le proprie responsabilita'. Perche' se uno avesse chiesto a qualunque italiano: "Diamo una prova di fiducia ai tifosi napoletani e li lasciamo andare a Roma?" Solo un teppista o un terrorista avrebbe risposto si. Scusate lo sfogo ulteriore.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog