Cerca

Parisi: Il Pd ha fallito

Walter impari da Berlusconi

Parisi: Il Pd ha fallito

Firenze - L’esperienza del governo ombra, con cui il Pd fa opposizione, è un esperienza fallita. A dirlo, senza troppi giri di parole, è Arturo Parisi, che ha scelto di parlare proprio alla festa del Pd a Firenze. La coalizione di centrosinistra, secondo l’ex ministro della Difesa, ha sbagliato tattica: “È una scommessa che al momento è mancata completamente. All'inizio, ne vidi l'utilità. Oggi, dopo tre mesi, l'esperienza è fallita». E se Veltroni e i suoi vengono bastonati da una parte, Berlusconi viene elogiato come “grande uomo politico”. “I 300 giorni di Veltroni hanno il segno meno”, ammette Parisi, “i 100 giorni di Berlusconi sembrano avere, invece,  il segno più''. “Il leader del Pd”, ha aggiunto,  “impari da Berlusconi a tenere un filo e a svolgerlo nel tempo. Il Cavaliere ha imparato dai suoi errori, e dovremmo imparare anche noi”. L’ex membro del governo Prodi, infine, porta avanti la sua battaglia per riportare il Partito democratico dentro il solco dell'Ulivo in vista delle prossime elezioni europee. L'obiettivo di Parisi è quello di ''aggregare il massimo di forze possibili” in vista delle europee.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mi3148

    07 Settembre 2008 - 22:10

    Godo sempre più, l'esercito della salvezza dell'Ulivo-Prodi-Pd è sempre più sparpagliato. Stanno litigando tra di loro e Veltroni pur di raccogliere voti rievoca il voto agli immigrati, perchè dei suoi fedelissimi non si fida più. Chi sarà il Bruto di turno ? Parisi ha dato un fendente, ma ci vuole di più; non credo in Casini, giù il nome è un programma e nemmeno su Di Pietro, inaffidabile per costruirci sopra qualcosa. Si, è vero ne ex ne post: siete sempre quelli sepolcri imbiancati.

    Report

    Rispondi

  • nicola.rosa

    06 Settembre 2008 - 17:05

    Oggi Parisi è bravo perchè dice certe cose, mentre fino ad ieri era uno dello schieramento di sinistra e, in quanto tale, da criticare anche se faceva la pipi. Ma quando impareremo a giudicare le persone dai fatti e non per l'abito che fingono di indossare? Parisi ha deciso di fare la guerra a Veltroni edusa tutti i mezzi, come le comunicazioni pediatriche, per raggiungere un fine, comune a tutti quelli che stano in politica: il potere. Aiò !

    Report

    Rispondi

  • ziogianni

    06 Settembre 2008 - 16:04

    ***Parisi, il Negus Sardo sarebbe, secondo me, un'ottimo "pastore sardo" che potrebbe far pascolare le peccore nella giusta direzione. Insomma, una "spia luminosa" che non potrebbe fare altro che "illuminarci" di certe realtà che, egli ben conosce. Vai Negus, fatti inserire un "chip"nella melonera e dicci.*

    Report

    Rispondi

  • giub

    06 Settembre 2008 - 16:04

    Parisi ha capito, che una volta caduto il mortadella, lui dentro al PD aveva poco peso. Parisi è un buon adulatore, prima era pappa e ciccia con Prodi, ora ha capito dove tira il vento. Personalmente non mi farebbe piacere averlo nel PDL, non ne abbiamo bisogno di opportunisti dell'ultima ora. Bene abbiamo fatto a lasciare don Mastella nel suo brodo, perchè prenderci un altro "poltronaro"?. Per essere giusti, non mi piace nemmeno Capezzone, uno che prima "sputava" su Berlusconi, poi ha sputato nel piatto dove mangiava la mortadella, e adesso "sputa" nella direzione opposta.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog