Cerca

Famiglia Cristiana sugli ultrà

"Impronte a loro e non ai rom"

Famiglia Cristiana sugli ultrà

Roma – Famiglia Cristiana torna all’attacco, e ancora una volta lancia una frecciata al governo, più precisamente al ministro dell’ Interno Roberto Maroni. Dopo gli incresciosi episodi di violenza tra gli ultrà della scorsa settimana, il settimanale dei Paolini, in un editoriale dedicato al calcio, lancia una provocazione: perché non prendere le impronte digitali ai tifosi anziché ai rom? "Per far apparire più sicure le nostre città ci si è inventato di tutto”, commenta Famiglia Cristiana, “dal censimento dei rom ai tremila soldati sparpagliati su tutto il territorio nazionale. Forse, sarebbe meglio se il volenteroso Maroni censisse questi violenti e incivili ultrà, e prendesse loro le impronte digitali. E arrivasse a sciogliere le tifoserie organizzate, anche se ciò può dispiacere ai padroni del circo calcistico, tra i quali si nascondono complici, favoreggiatori e pavidi. Perché non andare a lezione da chi questi problemi li ha affrontati meglio di noi? In Inghilterra, ad esempio, gli hooligans sono stati ridotti a merce da esportazione". "Passano i ministri, cambiano i Governi”, continua il settimanale dei Paolini, “ma gli ultrà godono della stessa impunità. Dopo ogni domenica di fuoco, ci ritroviamo a riascoltare i soliti proclami baldanzosi dei politici, cui però seguono flebili provvedimenti, scarcerazioni a tempo di record, condanne simboliche. Il calcio non si tocca! Con i suoi colossali interessi economici, è meglio blandirlo, coccolarlo, perdonarlo e... magari comprarlo: i tifosi sono tanti, e votano (non sono rom o extracomunitari!)". Infine, conclude Famiglia Cristiana, “se si pensa che per gli immigrati la clandestinità sia un`aggravante, dovrebbe esserlo altrettanto la violenza per chi trasforma le manifestazioni sportive in guerriglia. Se il calcio è quello visto alla prima di campionato, possiamo benissimo farne a meno. Oltretutto, costi e stipendi dei calciatori (anche mediocri) sono ormai 'immorali': un vero schiaffo alla povertà del Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giovannismussi

    11 Settembre 2008 - 18:06

    Mi sembra più disfattista che famiglia e comunista + che cristiana.Per dar contro al Governo ci sono già:il Corriere,La Repubblica,L'Espresso,Rifondazione,Liberazione,L'Unità,Il Riformista e altri minori perciò state buoni perchè dovrebbe essere la vostra missione.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    11 Settembre 2008 - 15:03

    Giusto! Si prendano le impronte a tutti,Italiani e non,visto che è previsto lo spazio anche sulla carta d'identità, così anche i Paolini la finiranno di berciare.

    Report

    Rispondi

  • giancountry

    11 Settembre 2008 - 11:11

    Perchè o gli ultras o i rom ? Prendiamole invece a tutti e due ! E prendiamole a tutte le categorie di persone in qualche modo pericolose. E poi, perchè tanto clamore ? Fra due o tre anni le prenderanno a tutti i cittadini !

    Report

    Rispondi

  • spalella

    10 Settembre 2008 - 19:07

    E continua Famiglia Cristiana con i suoi sproloqui......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog