Cerca

Liberi gli italiani in Egitto

Al Ahram: rapitori terroristi

Liberi gli italiani in Egitto
Stavolta è vero: dopo il balletto di notizie confermate e poi smentite sulla liberazione dei nostri connazionali rapiti in Egitto lo scorso 19 settembre, ora a mettere il punto arriva la voce del ministro Frattini. Il gruppo di turisti è stato liberato «da attività ancora non raccontabili compiute in collaborazione con le autorità egiziane». Il rilascio degli ostaggi è «il risultato di una collaborazione internazionale della quale dobbiamo essere davvero grati alle autorità degli altri paesi che hanno lavorato con noi», ha aggiunto Frattini.  Il rilascio, a dieci giorni dal rapimento, arriva all'indomani della sparatoria in cui sono stati uccisi alcuni rapitori. Prima della liberazione degli undici turisti e delle otto guide, il prestigioso quotidiano egiziano Al Ahram, citando fonti delle autorità sudanesi, aveva scritto che i rapitori non sono criminali comuni, indicando come scopo del sequestro dei 19 ostaggi quello di boicottare il turismo e l'economia dell'Egitto, che ostacola l'indipendenza del Darfur. I rapitori sarebbero ribelli di uno dei movimenti di liberazione del Sudan che opera in Darfur «sotto la direzione di Abdel Wahid Nur, e che collabora con il Movimento per la Giustizia e l'Eguaglianza, diretto da Khalil Ibrahim».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    30 Settembre 2008 - 12:12

    Frattini si è precipitato a dire che non è stato pagato alcun riscatto, mentre si sa che i predoni del deserto, hanno chiesto 6milioni di dollari o giù di lì. Non si capisce infatti, perchè costoro che vivono di ruberie e sono resi famosi per questo anche da una certa filmografia, si siano arresi a lasciar perdere le loro prede. C'è stato un blitz salvifico? Pare sia fallito ed almeno 6 predoni siano stati uccisi. Ed allora, dopo avere perso 6 compagni, i predoni del deserto, si sono spaventati ed hanno lasciato gli ostaggi fuggire? Troppo facile.Secondo me hanno alzato la posta e solo dopo estenuanti trattative , gli ostaggi sono stati rilasciati. Io non sono lieto come l'amico, Lastof..sono indifferente ed un po' incazzato dal modo di fare di certa gente, tra l'altro improsciuttita dagli anni e poco idonea per certe "gite" nel deserto, dove non mancano incontri del "terzo tipo".E prende zaino e borraccia e si avventura, sorda a qualsiasi reiterato richiamo della Farnesina a non battere certi pericolosi itinerari, visti i precendenti. Ora sarebbe il caso che la Farnesina mandi un bel conticino delle spese, compreso il rientro con i nostri mezzi aerei, a cotanto temerari turisti. Come fanno i giapponesi con turisti siffatti, dopo averli tirati fuori dalla cacca. Ma vuoi mettere, noi siamo buoni, molto buoni, siamo italiani, con tanto di papi, cardinali e porgitori di guance e chiappe.

    Report

    Rispondi

  • moicano

    29 Settembre 2008 - 15:03

    Sono lieto per il rilascio dei sequestrati. Spero che gli italiani, da ora in poi (adesso lo posso dire), evitino di recarsi in posti a rischio. Plaudo alla conduzione della vicenda da parte del Governo. Approfitto per fare gli auguri al nostro Premier. Lunga vita.

    Report

    Rispondi

blog