Cerca

Veltroni accusa Silvio:

racconta tante balle

Veltroni accusa Silvio:

Walter Veltroni e Silvio Berlusconi sono ai ferri corti. Il motivo dell’ultimo scontro è la ricostruzione della vicenda Alitalia fatta dal premier che nell’occasione aveva detto: “D’Alema ha chiesto a Walter se fosse impazzito e così gli è toccato tornare indietro”. “Berlusconi passa la metà del suo tempo ad insultare l’opposizione fino ad oggi, quando arriva a dire bugie, tre balle per ingannare gli italiani in una strategia di contrapposizione frontale con chi la pensa in modo diverso da lui”, ha contrattaccato il segretario del Partito democratico durante un incontro con i senatori a Frascati.
“Berlusconi dice che Epifani voleva firmare l'accordo e che io avrei fatto da New York il diavolo a quattro per non farglielo firmare e ancora che D'Alema mi telefona per chiedermi se sono impazzito e quindi io cambio linea su Alitalia”, ha spiegato Veltroni. “Tre balle per ingannare gli italiani e poi quei giochini di utilizzare me e D'Alema finiscono lì perché nessuno di noi due è disposto a prestarsi”. Poi un’altra accusa pesante: “Il governo scambia il governare con la presa di potere e quindi tutto ciò che non è omogeneo è un fastidio da rimuovere ma il mio è un invito alla moderazione: smettete di occuparvi del potere e tornate a governare l'Italia”.
Non poteva di certo mancare l’intervento di un altro interessato,  Massimo D'Alema, che invece consiglia il dialogo: “I fatti descritti non sono mai accaduti, io ero in America ad occuparmi di altre faccende nei giorni in cui si è chiuso l'accordo per cui si è adoperato anche Walter. Berlusconi rispetti il Pd e dialoghi con Veltroni”.
“Il presidente del Consiglio non sa dove sia di casa il rispetto delle istituzioni: il governo riduce il Parlamento a una situazione per la quale sarebbe bastata la votazione del 14 aprile per riceverne il mandato a fare quello che vuole. Il governo deve ricordare però che non ha il consenso del 50% degli italiani. Pretendiamo un clima di rispetto istituzionale”, ha affondato l’attacco Veltroni che già domenica scorsa, in una intervista rilasciata al Corriere della Sera, aveva paragonato la gestione berlusconiana del Parlamento a quella di Putin in Russia.
“Il Pd alle elezioni ha ottenuto un risultato ragguardevole, un dato che risalta ancor di più se paragonato con quelli delle forze progressiste di diversi Paesi d’Europa e che solo il nostro naturale istinto alla autodistruzione ci ha consentito di negare”, ha affermato Veltroni in merito ai prossimi impegni elettorali per le amministrative e le europee.
“Queste dichiarazioni mi sembrano inconcepibili. Il presidente della Repubblica fa appello al dialogo su determinate tematiche: se questa è la risposta mi sembra sia di bassissimo livello”, ha ribattuto il ministro della Semplificazione, Roberto Calderoli. Per il forzista Cicchitto Veltroni fa la figura di un “ridicolo” e punta soltanto a riempire le piazze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gedeonelibero.it

    01 Ottobre 2008 - 15:03

    Due parole su Veltroni: Semplicemente ridicolo.

    Report

    Rispondi

  • freereader

    01 Ottobre 2008 - 15:03

    Veltroni è il prototipo perfetto del politico italiano, il cui unico scopo è di prendere per i fondelli gli elettori per stare al potere a tutti i costi. Naturalmente, il cosiddetto "bene del Paese" gli fa un baffo lungo così. E quello che questa politica d'infima lega viene a costare ai cittadini, lui e quelli come lui lo considerano come un pedaggio che il Paese deve assolutamente pagare. E' la politica, bellezza!

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    01 Ottobre 2008 - 12:12

    Veltroni è un perdente e come tale è depresso e parla ab irato. Perdente perchè prima ha perso contro Alemanno, poi passando con il suo "se po' fa'" alla guida del Pd, ha ancora perso contro un pimpante Berlusca, e di brutto. Difatti il cumenda ha vinto senza nemmeno Casini ed il suo vanaglorioso UDC. Veltroni di contro si ritrova in seno un Di Pietro scatenato, al quale non va bene nulla, sembra la riedizione di Bartali, "l'è tutto sbagliato l'è tutto da rifare". E così, dopo un periodo di finto buonismo ha ritrovato l'anima comunista che fu dei suoi predecessori, passare al je accuse di giacobina memoria. E siccome si usa sparare contro il Berlusca , avvezzo a parare colpi ormai da lunga pezza,egli non cambia atteggiamento e spara anche lui. Basti pensare ai frizzi e lazzi rivolti contro il cavaliere quando annunciò la cordata Alitalia, accusandolo di vaneggiare. Ed ecco la cordata venne fuori. Durante le trattative il Veltro ed i suoi seguaci a dire peste e corna di come si trattava, rimpiangendo a catinelle l'Air France, e facendo ricadere il fallimento delle trattative con i francesi sul Berlusca, quando questi era fuori dalla trattativa di chilometri ed al governo c'erano loro. Mica governava Silvio. Ad ogni parola o provvedimento dell'attuale governo alla sinistra casca il mondo, non gli va bene niente. Se un poliziotto tocca uno con la cute melaninica(melanina pigmento nero. Guai a dire negro, ti lincerebbero), ecco che scende rovinosamente dalle sinistre l'accusa di razzismo al governo, mandante del misfatto. Vuoi riformare la scuola e lui con i suoi, accusa la destra di pressappochismo ed imbecillagine. Vuoi riformare la costituzione, tabù, sacro tabù intoccabile. Fai una legge per tutelare dallo spietato giustizialismo ,le più importanti cariche dello stato , sei come minimo linciato. Al solo pronunciare la parola aborto, sei messo sulla gogna. Ricordiamoci delle uova lanciate a Ferrara che affrontava il problema,presentandosi con un partito, alle elezioni per il parlamento ed i fischi a seguire,tanto che gli fu impedito di parlare in ogni dove. Parli di regolamentare la contrattazione, apriti cielo(la produttività come variabile indipendente.Una tegola sulle imprese. Non si deve cambiare?), vuoi regolamentare l'immograzione , sbagliato!!Riaprire le case chiuse, orrore!!! Riformare la giustizia, non si tocca......Eppure tutto si trasforma,panta rei! Ma per le sinistre tutto deve rimanere immutabile. ...E per Veltroni le balle le racconta Berlusconi. Ci possono credere ormai solo i gonzi e non credo che Rispetto sia un gonzo, da farsi ancora turlupinare da certa gente. Mungi e mungi e mungi..la mammella è arida, il welfare in via di fallimento(la moneta è merce di scambio.Sinora molta ne è stata concessa gratis, senza nulla in cambio)e bisogna solo rimboccarsi le maniche. A me del processo Mills non frega un czzo, nel mentre l'economia mondiale cammina sul filo del rasoio e rischiamo di farci tutti male di brutto. Veltroni invece di ergersi a giudice supremo criticando questo e quello, farebbe bene a riguadagnare consensi, dicendo apertis verbis come farebbe lui, a rimettere le cose a posto, senza crocchiare di tasse gli italiani, ormai al 50%.Come dire in società a mezzo con lo stato. Oramai siamo sudditi , grazie a chi ha chiesto e sciupato danaro, come fanno quegli aerei, lanciando volantini pubblicitari sulla spiaggia.Chissà chi è stato. Io lo so, molto bene lo so.

    Report

    Rispondi

  • GBalsamo

    01 Ottobre 2008 - 11:11

    utente "rispetto" di nome e di fatto, meno male che ogni tanto c'è qualcuno che ragiona....sai quale è il problema? è che il clima politico attuale è ormai da tifosi del calcio, e della peggior specie...non si ragiona sui fatti, ottusamente si prende per oro colato ciò che la propria "coalizione" dice SEMPRE e COMUNQUE.Ciò che viene da altre parti è per FORZA sbagliato, i politici di adesso dicono quello che vogliono pronti il giorno dopo a dire il contrario e creare solo confusione....basta vedere i confronti televisivi è tutto un "non è vero" "non ho mai detto questo" "lui mente" e alla fine mi dico "ma cosa se ne è capito?", si sposta l'attenzione dal punto focale della questione verso contrapposizioni ideologiche da stadio.....sarò giovane, ma da quando seguo la politica si sta andando sempre più nel becero e la cosa triste è che noi poveracci ci scanniamo fra di noi, addirittura leggo di gente che si lamenta che la magistratura è di sinistra magari detta da gente che con la magistratura MAI ci ha avuto a che fare!!!!!!!!Ma sono quelli i veri problemi degli italiani e dell'Italia?mah........

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog