Cerca

Troppi assenti nel Pdl

Governo sotto alla Camera

Troppi assenti nel Pdl

Il governo è stato battuto alla Camera su un emendamento del Pd alla manovra economica per quanto riguarda la giustizia civile. Il testo, a prima firma Donatella Ferranti, è stato approvato con 239 sì contro i 235 no espressi dalla maggioranza di centrodestra. Non in questo caso, chiaramente. La seduta è stata sospesa.
L'emendamento si riferisce all'appello nel processo civile, dichiarando non ammissibile il ricorso in Cassazione contro una sentenza di appello che confermi quella di primo grado. L'inciampo della maggioranza, salutato con un lungo applauso dai banchi del Pd, è giunto dopo che l'Assemblea ha bocciato, con pochi voti di differenza, una serie di emendamenti presentati e ritirati da Manlio Contento del Pdl e fatti propri dal gruppo dell'Idv.
I sì sono arrivati dal Pd, dall'Idv e dall'Udc: nessun voto da parte della maggioranza, che sconta però le numerose assenze. Su 90 deputati del Pdl che non erano in Aula, solo 44 risultano in missione: 46 sono quindi assenti. Per quanto riguarda la Lega invece non hanno preso parte al voto in 11, ma sono solo 3 i deputati del Carroccio assenti e non giustificati.
“E’ stata punita la protervia del governo che voleva mettere sotto i piedi la dignità del Parlamento”, ha commentato il ministro ombra del Pd Lanfranco Tenaglia. “Sono andati sotto su un emendamento qualificante per la nostra posizione. L'arroganza non paga mai”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paolage

    03 Ottobre 2008 - 11:11

    Mi sembra che una forte motivazione possa indurre questi sfaticati a svolgere il lavoro per il quale sono stati votati e per il quale sono troppo profumatamente pagati: esporli al pubblico ludibrio facendone nomi e cognomi. I quotidani pubblichino questi elenchi della vergogna per i parlamentari, sia che abbiano il doppio incarico (il che è vergognoso, quindi scelgano!) sia che se ne vadano a spasso a fare shopping visto che con quello che guadagnano possono comprarsi quel che vogliono quando chi li ha eletti deve fare attenzione alla spesa per mangiare! Sapendone i nomi ci potremo regolare per toglier loro il nostro voto. come

    Report

    Rispondi

  • 1581935

    02 Ottobre 2008 - 18:06

    Io ho sempre votato a destra ma queste assenze mi disturbano un poco anche perchè alcuni giorni fa ho ricevuto da un amico questo messaggio che copio ed incollo. MANDIAMOLI A LAVORARE : Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa Euro 1.135,00 al mese. Inoltre la mozione é stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali. STIPENDIO: Euro 19.150,00 AL MESE; STIPENDIO BASE: circa Euro 9.980,00 al mese; PORTABORSE: circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare); RIMBORSO SPESE AFFITTO: circa Euro 2.900,00 al mese; INDENNITA' DI CARICA: (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00); TUTTI ESENTI DA TASSE + TELEFONO CELLULARE: gratis; TESSERA DEL CINEMA: gratis; TESSERA TEATRO: gratis; TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA: gratis; FRANCOBOLLI: gratis; VIAGGI AEREO NAZIONALI: gratis; CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE: gratis; PISCINE E PALESTRE: gratis; FS: gratis; AEREO DI STATO: gratis; AMBASCIATE: gratis; CLINICHE: gratis; ASSICURAZIONE INFORTUNI: gratis; ASSICURAZIONE MORTE: gratis; AUTO BLU CON AUTISTA: gratis; RISTORANTE: gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). INOLTRE: Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi ( per ora!!!); Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio); La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO. La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!

    Report

    Rispondi

  • cartadabollo

    02 Ottobre 2008 - 13:01

    Come quelli che vendono sulle piazze e per attirare gente regalano pupazzi. E' giusto che ognittanto il Governo vada a fare il gioco della "piazza". Anche i DS hanno l'anima cc... loro. Hanno nonna siciliana presidentessa di tutti i parlamenti. Perchè farli soffrire? E' vero che l'opposizione se la sognano ma lasciarli sul lastrico non è umano. Bene han fatto i signori del PDL a mandarli SU'. Una boccata d'ossigeno non si nega neppure al Compagno! Diranno che sono stati bravi e noi diciamo che hanno ragione!!! Domani è un altro giorno.

    Report

    Rispondi

  • minangir

    02 Ottobre 2008 - 13:01

    Possibile che non si riesca ad obbligare in qualche modo i parlamentari a rinunciare al doppio incarico? Se proprio non si può fare nient'altro, almeno pubblicate l'elenco degli assenti non giustificati. Comunque, alle prossime elezioni si dovrebbero accettare solo i candidati che depositano preventivamente la lettera di dimissioni da attivare in caso di elezione. Nel frattempo, sarebbe bene applicare l'idea di wolf: decurtare gli emolumenti in proporzione alle assenze.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog