Cerca

Barbara, detenuta in Marocco

sarà finalmente estradata

Barbara, detenuta in Marocco

Verrà finalmente estradata Barbara Fraternali, la connazionale che dallo scorso 29 aprile si trova in carcere a Rabat, in Marocco, dopo essere stata raggiunta da un mandato internazionale per bancarotta e il cui caso era stato trattato da Libero-news. Lo ha reso noto un comunicato della Farnesina nel quale si legge che «in uno spirito di collaborazione con le autorità marocchine, è stata assicurata l’applicazione del trattato di estradizione vigente tra i due Paesi». La vicenda era venuta alla ribalta nello scorso mese di luglio ed era stata seguita con attenzione dalla redazione on line di Libero sin dai primi sviluppi.
La Fraternali, imprenditrice 44enne di Torino, era stata accusata della bancarotta di una società italiana mentre si trovava in Marocco dove aveva comprato una piccola azienda dedita alla stampa di materie plastiche. Il 29 aprile è stata arrestata dalla polizia locale dopo che la procura di Torino aveva emesso nei suoi confronti il mandato di cattura, ma invece di essere estradata, è rimasta nelle carceri dello stato africano. Per protesta contro le lente procedure burocratiche aveva cominciato uno sciopero della fame arrivando a perdere oltre 15 chili.
La redazione di Libero-news aveva contattato a quel punto il ministero degli Esteri per sollecitare una soluzione del caso. L’Ambasciata italiana, nel frattempo, aveva assicurato assistenza legale alla donna nonché l’invio di un medico per accertarsi delle sue condizioni fisiche. La famiglia dell’italiana si era appellata alle autorità consiliari italiane a Rabat, senza riuscire ad arrivare ad un accordo con le istituzioni marocchine. Lo stesso ministro Frattini, agli inizi di agosto, aveva promesso alla redazione on line la sua più completa attenzione.
Ieri è giunta la conferma che Barbara Fraternali farà il suo ritorno in Italia dove potrà affrontare regolarmente il processo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • optional77

    02 Ottobre 2008 - 12:12

    Grazie al Ministro Frattini per aver fatto di tutto per riportare a casa la nostra connazionale Barbara. La aspettiamo

    Report

    Rispondi

  • PBonora

    02 Ottobre 2008 - 10:10

    Come per gli ostaggi italiani in Egitto, la linea Frattini si dimostra efficace. Nel silenzio del lavoro quotidiano il nostro ministro degli esteri rende fede agli impegni presi, dimostrando di saper salvaguardare anche gli italiani detenuti all'estero.

    Report

    Rispondi

  • ilcantodelgrillo

    01 Ottobre 2008 - 21:09

    E intanto la connazionale è rimasta sei mesi in "ambito" straniero in balia agli "usi" e "costumi" marocchini in attesa di giudizio. "Lui" l'avrebbe permesso? Pace e bene

    Report

    Rispondi

blog