Cerca

La promessa dei G4

"Aiuteremo le banche"

La promessa dei G4

Un impegno solenne: sostenere le banche europee in difficoltà. E’ la promessa che arriva da Parigi per l’incontro tra i G4 (Francia, Italia, Germania, Regno Unito) di fronte alla crisi dei mutui. “Lo farà ogni governo, secondo i metodi propri, ma in modo coordinato con gli altri stati europei": lo ha detto il presidente francese Nicolas Sarkozy al termine della riunione del G4.  Inoltre "ogni stato si impegna affinché i dirigenti che hanno fallito vengano penalizzati": questo, secondo quanto riferito dal presidente francese Nicolas Sarkozy, uno dei punti dell'accordo raggiunto al termine della riunione del G4 a Parigi.
"La Commissione Ue dovrà essere più flessibile" sul fronte delle sovvenzioni destinate alle banche europee colpite dalla crisi dei mercati: questo un altro dei punti dell'accordo che prevede anche "una revisione delle regole contabili" delle banche e degli istituti finanziari europei. Il vertice ha anche deciso "un'applicazione del patto Ue di crescita di stabilità che dovrà riflettere le circostanze eccezionali causate dall'attuale crisi".
I quattro membri europei del G8 hanno lanciato un appello per un vertice internazionale da tenere "il prima possibile" per rivedere le regole alla base dei mercati finanziari, ha annunciato Sarkozy. "Dobbiamo rifondare tutto il mercato finanziario mondiale. Tutti gli operatori devono essere coinvolti. In tempo di crisi c'é bisogno di una task force sulla supervisione in cui sono rappresentate le banche centrali e i ministeri delle finanze dei diversi Paesi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog