Cerca

Arrivano a Palazzo Chigi

i tornelli anti-fannulloni

Arrivano a Palazzo Chigi
Tornelli anti-fannulloni a Palazzo Chigi. A inaugurare il nuovo sistema è stato lo stesso ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta: dirigenti, funzionari e impiegati dovranno utilizzare l'apposito badge per aprire le porte di vetro, sul modello di quelle utilizzate nelle stazioni delle metropolitane, poste all'ingresso principale del Palazzo. Viene in questo modo completato il percorso iniziato in estate quando i tornelli furono sistemati all'ingresso degli uffici della Presidenza del Consiglio di via Po, via della Mercede, di via della Ferratella e negli uffici di Palazzo Colonna. "Si è aperta una nuova stagione di responsabilità e trasparenza nella Pubblica amministrazione" ha commentato il ministro: "Non era mai successo nella storia di Palazzo Chigi che ci fossero i controli in entrata e in uscita per i dipendenti", ha poi aggiunto Brunetta, secondo il quale "si tratta di uno strumento che servirà a garantire più produttività, più presenza e soprattutto più servizi ai cittadini". Ma il ministro si stupiscie per la meraviglia suscitata dal sistema anti-fannulloni: "Anche a palazzo Chigi avviene quello che accade in tutte le aziende del Paese: i dipendenti timbrano il cartellino quando entrano e, se hanno bisogno di uscire, timbrano di nuovo", ha sottolineato Brunetta. Il quale, a quanti gli chiedono, citando la battuta del presidente del Consiglio Berlusconi, dei mancati guadagni dei bar della zona, risponde con un sorriso: "Se ne faranno una ragione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biasini

    15 Ottobre 2008 - 12:12

    Il Ministro fa benissimo a mandare al lavoro i finti malati e i fannulloni. Faccia il possibile per mandare anche l'esercito dei sindacalisti in servizio permenente effettivo (per gli affari loro). Ma se non hanno nulla da fare a che serve?. Ci dica piuttosto quanti ne occorrono per davvero e imposti un piano, magari decennale, per ridurli. Secondo lo scoppiettante e macchiettistico Schioppa i dipendenti pubblici erano 3.500.000+ 250.000 precari. Possibile?. Se è così possiamo permetterceli?. Io dico di no. Che dice il ministro?.

    Report

    Rispondi

  • robertomartoni

    14 Ottobre 2008 - 11:11

    le quali vengono elargite,per riconoscenze politiche e sindacali.

    Report

    Rispondi

  • rompiba

    13 Ottobre 2008 - 19:07

    signor brunetta non sarebbe possibile mettere le teleccamere all'esterno delle scuole,principalmente per evitare atti di vandalismo sulle automobili dei dipendenti, ne so qualcosa.cordiali saluti

    Report

    Rispondi

blog