Cerca

Silvio: Obama abbronzato

era solo un complimento

Silvio: Obama abbronzato
A-a-bbronzatissimo. Così è Barak, e negatelo se potete. Berlusconi torna sulla battuta di ieri, e la rispiega, come si fa con le barzellette che non vengono bene: quella su Obama, dice, «è stata una battuta di carineria, assolutamente spiritosa. Potevo dire anche che era alto, ma non l'ho detto perchè sia Vladimir Putin che Medvedev non sono altissimi... sono alti come me. Se no avrei detto è giovane, è alto, è bello ed è anche abbronzato». Al termine del vertice Ue a Bruxelles, con tutti i problemi che ha il nostro mondo, Berlusconi è dovuto tornare sulla polemica della settimana. «Ma io non lo so -ha scherzato Berlusconi- non avete nelle orecchie Abbronzatissima, la nostra canzone? Facciamo di tutto per essere belli e abbronzati. Lui è anche bello e abbronzato, ma cosa volete di più». D'altronde, ha sottolineato ancora Berlusconi, «tutti quelli della sinistra ne sono affascinati, è diventato il messia. Ho tante speranze su di lui, spero che non gli sia troppo grave l'avere su di sè tutta questa concentrazione di speranze. Per quanto mi riguarda -ha concluso- cercherò di dargli una mano il più presto possibile».
Nel corso della conferenza stampa, un giornalista dell'agenzia di stampa americana Bloomberg gli ha domandato perché non chiedesse scusa. «Presidente, chiederà scusa a Obama?». «Ma per favore, per favore, chiedi piuttosto scusa tu all'Italia», è stata la replica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • PeppinoDiCapua

    11 Novembre 2008 - 17:05

    Hai ragione tu: sono dei perfetti IMBECILLI!

    Report

    Rispondi

  • vidya

    09 Novembre 2008 - 12:12

    La sinistra ha il senso dell'umorismo di un ippopotamo. Lo si sa da anni, fin dai tempi di Guareschi, di Peppone e don Camillo, e non si smentiscono mai. La scemata che ha detto Silvio (perchè di una scemata si tratta) ha fatto sparire di colpo la recessione, la Gelmini con tutto il casino che ne è seguito, l'Alitalia con con i suoi dissidi sindacali (Epifani ha smesso di fare il sindacalista, fa il politico a tempo pieno ma continua a minacciare scioperi generali DA SOLO) e tutto il resto. Non vi viene in mente, cari compagni, che Silvio la scemata non l'abbia detta apposta? Ma poichè non tutti sono così sprovveduti, è possibile che qualcuno l'abbia capito e adesso faccia finta di scandalizzarsi, pensando: "ma si, lasciamo che gli universitari si spengano da soli, sulla Gelmini adesso concordiamo quasi su tutto ma non possiamo dirlo, Epifani se la veda lui con i suoi soci, sulla recessione non abbiamo niente da proporre se non delle str...ate, sull'Alitalia è meglio tacere perchè c'è di mezzo Colaninno, ora facciamo caciara sull'abbronzatura di Obama e studiamo qualche altra strategia per arrivare alle elezioni in condizioni più decenti, e se le cose in Italia non vanno bene, chi se ne frega, anzi meglio." Conclusione? Nessuna purtroppo, siamo fatti così.

    Report

    Rispondi

  • amicizi1live.it

    08 Novembre 2008 - 19:07

    speriamo non chiamerà silvio viso pallido. tempo fa i comunisti andavano in pellegrinaggio al kremlino,ora hanno un nuovo messia,che cambiamento di rotta,gli e lo ha detto qualcuno che alla casa bianca non si puo andare in treno!

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    08 Novembre 2008 - 19:07

    Uno è nero, ora lo si deve chiamare per correttezza politica"diversamente bianco" o forse "non bianco". Uno è zoppo, per correttezza politica lo si deve chiamare "diversamente abile". Uno è sordo e muto pare lo si debba chiamare "preverbale". Uno è scemo, pare lo si debba chiamare "diversamente intelligente" etc etc. Solo Berlusconi che non è tanto alto viene definito nano o psiconano e nessuno ha nulla da ridìre anzi molti hanno da rìdere. Poi se lui dà dell'abbronzato ad Obama apriti cielo, gli stessi veri razzisti che lo chiamano nano, e si sbellicano dalle risa, si indignano. Veri razzisti, sì, perchè Hitler fautore della razza scelta voleva gente alta, bionda bella e di gentile aspetto. Ergo chi dice nano è un razzista hitleriano. Ed ha poco da indignarsi se uno "offende" i negri. PS Proposta: perchè non chiamiamo i morti i "non viventi"? Ci sarà un loro rappresentante al parlamento che farà la proprosta.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog