Cerca

Ue, accordo contro il razzismo

Carcere fino a 3 anni

Ue, accordo contro il razzismo
Chi incita al razzismo e alla xenofobia rischia sanzioni penali da 1 a 3 anni. I ministri della Giustizia dei Ventisette a Bruxelles hanno infatti dato il via libera definitivo alla decisione quadro contro razzismo e xenofobia. Grande soddisfazione è stata espressa dal commissario europeo alla Giustizia, la libertà e la sicurezza Jacques Barrot, secondo il quale "il razzismo e la xenofobia non hanno posto in Europa, né dovrebbe averlo in alcun'altra parte del mondo" Il commissario si dice compiaciuto "dell'introduzione di pene severe ed efficaci contro il razzismo e la xenofobia, che sono diretta violazione dei principi di libertà, democrazia, rispetto dei diritti umano e libertà fondamentali e lo stato di diritto,sui quali è fondata l'Unione Europea e che sono comuni agli stati membri".
Le sanzioni previste si applicheranno anche a chi incita all'odio attraverso la diffusione di opuscoli, immagini o altro materiale rivolto contro gruppi di persone o singoli membri di tali gruppi definiti attraverso il riferimento alla razza, il colore, la religione, la discendenza o l'origine nazionale o etnica. Colpiti anche coloro che pubblicamente approvano, negano o banalizzano crimini di genocidio, contro l'umanità e di guerra definiti dallo stato della Corte penale internazionale e i crimini definiti dal Tribunale di Norimberga. La normativa garantisce agli Stati membri una certa autonomia di movimento, attraverso l'introduzione di una clausola secondo la quale "gli stati membri possono scegliere di punire solo i comportamenti che siano condotti in modo suscettibile di causare disturbo all'ordine pubblico o che siano minacciosi, insultanti o ingiuriosi, dando dunque la possibilità di ridurre notevolmente la portata delle sanzioni".Gli stati membri avranno ora due anni di tempo per introdurre misure severe ed efficaci con pene comprese tra uno e tre anni di reclusione per chi inciti intenzionalmente alla violenza o all'odio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LuigiFassone

    01 Dicembre 2008 - 15:03

    Leggiamo bene insieme : Le sanzioni previste si applicheranno anche a chi incita all'odio attraverso la diffusione di opuscoli, immagini o altro materiale rivolto contro gruppi di persone o singoli membri di tali gruppi definiti attraverso il riferimento alla razza, il colore, la religione, eccetera . Quindi,dovremo stare attenti prima di stilare i nostri commenti,guai se mi scapperà una "g" in più quando scriverò "nero" . La Religione ? Occhio che se ,faccio un esempio,manifesteremo la nostra opinione sull'Islam (lapidazione delle adultere - adulteri maschi premiati perchè masculi - uccisione degli apostati senza pietà , alcuni di essi che bramano l'uccisione degli "infedeli" tout court) secondo i soloni europei potremmo correre qualche rischio...

    Report

    Rispondi

  • matrigna

    29 Novembre 2008 - 19:07

    Si,mi accodo a baby baffy,perchè penso anch'io che la punizione contro chi si dimostra razzista è a senso unico,cioè per gli occidentali parlare male di musulmani o abbronzati che ci stanno invadendo è razzismo,per questi ultimi invece che insultano noi e le nostre usanze e religioni,va tutto bene.Ma che vadano a leggere l'articolo di Ernesto Galli della Loggia di oggi sul corriere,per vedere come la pensa sul comportamento dell'europa che di fronte alle minacce del terrorismo gira gli occhi dall'altra parte.Forse i sinistrorsi europei pensano di incriminare Berlusconi per razzismo perchè ha chiamato Obama abbronzato?

    Report

    Rispondi

  • babybaffy

    29 Novembre 2008 - 12:12

    spero che questa grande decisione dei super 27 riguardi anche i cittadini Europei di razza bianca visto che si sta manifestando più razzismo contro di loro che al contrario !! se è così sono d'accordo altrimenti non me ne frega un tubo...........!!!

    Report

    Rispondi

blog