Cerca

Inchiesta "Why not"

pace fatta tra le Procure

Inchiesta "Why not"
Scoppia la pace tra le Procure di Catanzaro e Salerno sulle inchieste “Why not” e “Poseidone” che riguardano i presunti illeciti legati alle inchieste del pm De Magistris: le indagini andranno avanti nelle rispettive competenze della procura calabrese e campana. L’impasse è stata sbloccata grazie ad un doppio dissequestro degli atti compiuto innanzitutto dalla Procura generale di Catanzaro e successivamente da quella di Salerno, in seguito all' intesa raggiunta tra i responsabili dei due uffici giudiziari.
L’accordo è stato raggiunto dopo che il procuratore generale di Salerno, Lucio di Pietro, ha convocato il procuratore della città campana, Luigi Apicella, e un delegato del procuratore generale di Catanzaro, Enzo Iannelli. La mediazione di di Pietro avrebbe convinto i vertici della due Procure in conflitto a trovare un accordo che prevede che la Procura di Salerno possa acquisire copia degli atti che interessano la propria indagine mentre quella di Catanzaro sarà in grado di continuare gli accertamenti sulle inchieste “Why not” e “Poseidone”.
Il presidente Napolitano ha “vivamente apprezzato” la comunicazione dell’intesa tra le Procure. “La risoluzione, assunta dagli organi di vertice degli uffici giudiziari nell’esercizio delle attribuzioni previste dalle disposizioni vigenti, costituisce un significativo passo verso il superamento della grave situazione di paralisi delle rispettive funzioni processuali creatasi a seguito dell’aspro contrasto tra le due Procure” si legge in una nota del Quirinale.
Il diretto interessato, Luigi De Magistris, ha preferito non sbilanciarsi: “E’ un momento delicato, un momento in cui è opportuno non esprimere alcuna dichiarazione, al momento opportuno anche io dirò la mia”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giovannibiasini

    10 Dicembre 2008 - 11:11

    Proprio così, il messaggio è chiaro: abbiamo scherzato. Il sommo tutore dei nostri destini, l'impareggiabile Napolitano, si è dichiarato soddisfatto. Forse ha uno spiccato senso dell'umorismo o forse chissà, vorrà solo mangiarsi il capitone natalizio pace. Dopo si vedrà.

    Report

    Rispondi

  • babybaffy

    09 Dicembre 2008 - 19:07

    finalmente è tutto finito e i ragazzi si sono chiariti !! i casa mia non si viveva più, soprattutto i miei tre gatti erano molto ansiosi e in questi terribili giorni,non mangiavano più erano come abulici,mi guardavano con quegli occhioni sgranati quasi a chiedermi disperati "ma cosa sta succedendo ??""perchè con questo freddo li hanno fatti spogliare nudi alle sei del mattino ??""cosa hanno fatto ??" gattini miei e che cavolo volete che vi dica ,avremo forse sognato,ma se napolitano ha espresso "vivo apprezzamento"vuol dire che prima dei tallerucci e vino qualcosa di inquietante deve essere successo !! alla prossima puntata gattini miei !! Stand Watie

    Report

    Rispondi

  • g.pettenati

    09 Dicembre 2008 - 18:06

    Con l'intervenuto di napolitano è finita a tallerucci e vino e così vedrete che i Meticci e soci non si toccheranno. Alla faccia della questione morale

    Report

    Rispondi

  • micael44

    09 Dicembre 2008 - 17:05

    Mi associo al commento di "gianfrancolevati"!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog