Cerca

L’augurio di Babbo Silvio

"È Natale, comprate di più"

L’augurio di Babbo Silvio
«Comprino, signori, comprino». Cappello rosso bordato di pelliccia, stivaloni di pelle di foca, campanella in mano, Silvio Berlusconi ha iniziato la sua particolarissima campagna natalizia. Ma è una specie di Babbo Natale alla rovescia, il suo; uno che invece di fare i regali, chiede a tutti che non rinuncino a farli, che non rinuncino «agli stili di consumo di sempre», perché «gli stipendi sono sicuri, e non c’è niente che fa pensare ad un impoverimento generale della popolazione».
La variante del solito Berlusconi che invoglia i cittadini a non avere paura, e a spendere come se niente fosse perché «la durata e la profondità della crisi dipende solo dal grado di fiducia della gente», è andata in scena ieri a Bruxelles, durante la conferenza stampa seguita alla conclusione del consiglio europeo...

Mario Prignano su Libero di sabato

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    17 Dicembre 2008 - 14:02

    Il ministro Tremonti, a Ballarò del 16 c.m. ha affermato che a tuttora sono state consegnate n° 260.000 Carte acquisto (Social card)...delle 1.300.000 preventivate. Relativamente al periodo raggiunto ed al rapporto numerico,ad occhio e croce, non mi sembra una grande adesione (almeno per il momento). Per la serie : come fare bella figura e spendere poco !!! Complimenti...averne di economisti così oculati. A fronte di questa "furbata", si potrebbero cominciare a enumerare tutte le spese folli (eccessive) - degli anni di vacche grasse - che, senza vergogna, ancora non vengono eliminate. Il 2009 (a crisi crescente) sarà il banco di prova del Governo, per reperire fondi di sostegno al bisogno sociale del Paese (la reperibilità, da quanto se ne sà, è enorme : ci vuole soltanto buona volontà). Saluti Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • pidmont

    15 Dicembre 2008 - 16:04

    CARO BERLUSCONI:NON HO BEN CAPITO SE IL TUO INVITO A SPENDERE E' STATO RIVOLTO AL MILIONE DI PERSONE CHE CAMPANO DI POLITICA,AI MIO DENTISTA,COMMERCIALISTA,MEDICO O ARTIGIANO CHE NON MI RILASCIANO MAI UNA RICEVUTA (PER ME INUTILE NON POTENDOLA SCARICARE)?OPPURE A ME CHE OBERATO DA TASSE E BALZELLI E RUBERIE VARIE (COSI' DEMONIZZATE DA TREMONTI,MA NON ELIMINATE,DEVO SPENDERE CIO' CHE MI RIMANE DOPO AVER SACRIFICATO LA VITA PER POTER OFFRIRE AI MIEI FIGLI,UN PICCOLO SUPPORTO PER IL LORO FUTORO,ORA INUTIEL?E PENSARE CHE SONO UNO DI QUELLI CHE SON STATI CON TE DALLA PRIMA ORA.......

    Report

    Rispondi

  • ennaz

    15 Dicembre 2008 - 12:12

    cerca di indirizzare compiutamente il tuo invito alle compere!Voglio dire che può essere fatto ai professionisti evasori,ai ladri ed ai politicanti di mestiere,a coloro che dichiarano redditi da fame(casomai richiedono anche la social card!)e guadagnano milioni di euro,ai banchieri,agli assicuratori,ai burocrati di stato ed ai mega manager pubblici e privati,etc,ma,per favore,evita di aggiungere al danno la beffa per le famiglie ed i pensionati monoreddito,per i precari,per i disoccupati,per i cassintegrati e per i milleuristi in generale:questi a stento potranno preparare una decorosa cena natalizia!Questa Italia è sempre più socialmente ingiusta e beffarda con la gente onesta!

    Report

    Rispondi

  • allanemadapalla

    13 Dicembre 2008 - 16:04

    Qua vogliamo i congressi, non i "gazebos"! Ma è possibile che non dobbiate capire che non si può costruire un partito senza u confronto d'idee reale nei territori. Noi ex-"forzisti" del Sudtirolo gridiamo al tradimento. da mesi. Con le giravolte dei veri Verdini, Frattini, Belli, Di Centa e Del Tenno siamo stati traditi nelle nostre aspettative di democrazia. CONTINUATE PURE A FARE ORECCHIE DA MERCANTE...O DA IMPRENDITORE... che dir si voglia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog