Cerca

Napolitano bacchetta

gli enti spendaccioni

Napolitano bacchetta
No, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano non parla esplicitamente dell’abolizione delle Province. Ma raccomanda, anzi esorta la politica a un utilizzo più misurato dei soldi dei contibuenti. Tempi di crisi. Una difficile congiuntura economica che sta investendo un po’ tutti e anche l’Italia. Motivo per cui, durante il tradizionale scambio di auguri tra le alte cariche dello Stato, il Quirinale richiama il Parlamento al rigore. «Si impone più che mai un costume di severità», dice Napolitano, "uno sforzo senza precedenti di gestione corretta e oculata in molti campi dell’azione pubblica". Non solo chiudere il cordone della borsa. Ma tagliare le spese eccessive. Come, per esempio, le Province. Sono tempi, aggiunge il Capo dello Stato, in cui "è richiesto il massimo rigore nell’uso del denaro pubblico". Rigore che deve essere accompagnato da  interventi "che non possono essere elusi di razionalizzazione".
Riforme allora. Ma, suggerisce il Quirinale, che siano condivise da entrambi i poli e fatte in un clima sereno. È  "l’evidente e pressante interesse nazionale" spiega Napolitano, "che esige più pacati dibattiti, disponibilità ben maggiori di quelle che comunque, e ne prendo atto con piacere, si stanno manifestando, all’incontro e alla convergenza di questioni di assoluta rilevanza per il prossimo futuro"...

Salvatore Dama su Libero di giovedì

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 1581935

    18 Dicembre 2008 - 18:06

    Dobbiamo continuare così? Tutti che predicano bene e razzolano molto male-Il presidente che costa 5 volte la Regina Elisabetta- senatori e onorevoli i più numerosi e i più costosi d'Europa e USA. I commissari che dopo aver fatto fallire le aziende di Stato si portano a casa centinaia di Milioni di euro.Le truffe nelle regioni e comuni- la mafia- la ndrancheta e la camorra, ecc.ecc.ecc. Dove vogliamo arrivare-Non è meglio che gli Italiani prendano SUBITO provvedimenti?

    Report

    Rispondi

  • gianfrancolevati

    18 Dicembre 2008 - 18:06

    questi sarebbero i motivi reali per cui il sindacato dovrebbe scendere in piazza, invece di fare tanti discorsi sul niente e difendere cause perse. non so quante case ci si costruiscono con 125 milioni di euro all'anno, o quante aziende si potrebbero finanziare... ma qualcuna di sicuro. bah.

    Report

    Rispondi

  • curatola

    18 Dicembre 2008 - 16:04

    ho firmato per l'abolizione delle province ma non mi faccio illusioni : pensate che i tacchini si autoinvitino a pranzo nel giorno del ringraziamento? ma va la....

    Report

    Rispondi

  • pidmont

    18 Dicembre 2008 - 15:03

    mi associo pienamente al suo commento,ricordando che in Inghilterra la regina ha ridotto le sue spese del 50% mentre da noi il costo del palazzo e' aumentato in un anno di milioni di euro,e tutti concordi,hanno votato contro l'abolizione del finannzia,emto pubblico ai partiti,proposto da Di Pietro.altro che casta,il cielo d'Italia e' parcorso da piu' di un milione di avvoltoi rapaci che sperperano e arricchiscono sulle spalle di chi fa sacrifici.quando finira'?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog