Cerca

Papa: no ai cambi di sesso

Dio decise chi è uomo e donna

Papa: no ai cambi di sesso
È un discorso a 360 gradi quello tenuto da Benedetto XVI alla Curia per gli auguri di Natale. Un discorso che mira a riportare la chiesa entro certi 'valori' che si sono persi nel tempo. La prima critica è mossa dal papa alla trasformazione delle Giornate mondiali della gioventù "in una specie di festival rock modificato in senso ecclesiale" con il papa come "star" dell'evento.
Ma soprattutto Ratzinger si sofferma sul concetto di "gender", che rappresenterebbe "l'autodistruzione dell'uomo". La natura umana, sottolinea il pontefice, è fatta di "uomo" e "donna" per questo è indispensabile sostenere una "ecologia dell'uomo che lo protegga dalla autodistruzione. Non è una metafisica superata se la Chiesa parla della natura dell'essere umano come uomo e donna e chiede che quest'ordine della creazione venga rispettato; qui si tratta di fatto della fede nel Creatore e dell'ascolto del linguaggio della creazione, il cui disprezzo sarebbe un'autodistruzione dell'uomo e quindi una distruzione dell'opera stessa di Dio".
"Ciò che spesso viene espresso e inteso come 'gender'- ha aggiunto - si risolve in definitiva nella autoemancipazione dell'uomo dal creato e dal Creatore; l'uomo vuole farsi da solo e disporre sempre ed esclusivamente da solo ciò che lo riguarda; ma in questo modo vive contro la verità, vive contro lo Spirito creatore. Le foreste tropicali meritano sì la nostra protezione, ma non la merita meno l'uomo come creatura, nella quale è iscritto un messaggio che non significa contraddizione con la nostra libertà, ma sua condizione. A partire da questa prospettiva papa Ratzinger ha suggerito di rileggere la Humanae vitae: l'intenzione di papa Paolo VI - ha detto - era di difendere l'amore contro la sessualità come consumo, il futuro contro la pretesa esclusiva del presente e la natura dell'uomo contro la sua manipolazione".
Al centro del discorso anche il matrimonio fra uomo e donna, che "è il sacramento istituito da Cristo, il sacramento che è all'origine della Creazione". In questo modo il papa ha voluto rinnovare la sua difesa del matrimonio contro qualsiasi altra forma di unione, in particolare quelle gay.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mirella62

    26 Dicembre 2008 - 19:07

    si certo dio decide uomo donna dio decide di far nascere un bimbo malato dio decide la guerra dio decide di mandare disgrazie dio decide di mantenere il vaticano ricchissimo dio decide che la gente muoia di fame ............................. ma non ti sembra caro papa che dio decida un po' troppo e anche male? medita un pochino e conta fino a 900000000000000 prima di aprire bocca

    Report

    Rispondi

  • max_hyden

    23 Dicembre 2008 - 11:11

    Possibile che nel 2008 ci sia ancora tale chiusura bigotta da parte dei vertici della Chiesa di fronte a tali temi??Un discorso è opporsi ai matrimoni tra gay,un altro è negarne l'identità... Questo papa ha delle posizioni inaccettabili... che sia sull'aborto,eutanasia,gay...

    Report

    Rispondi

  • enricosecondo

    23 Dicembre 2008 - 10:10

    I Papi nella storia millenaria della Chiesa hanno detto tante di quelle cose contraddette da altri Papi con l'applauso di corifei di turno come nel caso nostro il Sig. Farina. Dio dà dei corpi belli e sani ad alcuni e ad altri nega questo, Dio dà il corpo di un uomo e la testa di una donna e viceversa. E' errato il concetto di cambiamento di sesso: si camb ia la forma non la sostanza e uno certo non lo fa per sghiribizzo personale. Questo Papa più dedito all'anatema che alla misericordia è uno dei tanti Papi mistificatori del messaggio cristiano che non è condanna è accoglienza, non è esclusione ma amore per tutto e per tutti. Benedetto ha deciso quello che Dio crea e non crea, quello che è giusto o sbagliato. Se io ragionassi come Pio IX o Pio X verrei cacciato dalla Chiesa, sicuramente fra qualche decennio si vedranno i messaggi di Benedetto XVI come archeologia cattolica della peggior specie.

    Report

    Rispondi

  • LuigiFassone

    23 Dicembre 2008 - 10:10

    Ad onta e appunto per i commenti negativi sulla parola del Papa,che anche in questo sito ,vedrete,si manifesteranno,ritengo che nel 2009 resti solo questa parola adatta a cercare di "raddrizzare la baracca" dell'umanità che,senza un Credo,senza rendersene conto,scivolerebbe verso la sua distruzione. E la sua parola la si legga come si deve e la si interpreti correttamente,e non come generalmente si interpretano ,tanto per fare un esempio)le sue iniziative riguardanti la presunta "discriminazione" degli omosessuali.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog