Cerca

Torna il ministero del Turismo

La Brambilla sarà promossa

Torna il ministero del Turismo
Il nuovo anno si apre con una importante novità per il turismo italiano: nel 2009 verrà infatti reintrodotto il ministero del Turismo che fu abrogato con il referendum del 5 aprile 1993. La conferma arriva dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, annunciando a breve la nomina al dicastero del sottosegretario Michela Vittoria Brambilla, che attualmente copre il ruolo di sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega al turismo.
Sono molti gli operatori del settore che auspicano un ritorno “istituzionale”: la riforma del titolo V della Costituzione ha infatti indicato il turismo come materia di competenza delle singole Regioni. Finendo con il disperdere le politiche a riguardo su 20 realtà territoriali diverse, senza una visione omogenea. “Siamo soddisfatti per l’annuncio dato dal premier Berlusconi – afferma Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi e di Confturismo – Confcommercio – e lo ringraziamo: ci dà una testimonianza concreta di attenzione, è un gesto di sensibilità molto importante”. Linea condivisa da Claudio Albonetti, presidente di Assoturismo – Confesercenti, secondo il quale “non è mai troppo presto per reintrodurre il ministero delle Politiche turistiche”.
Non la pensa allo stesso modo Andrea Giannetti, a capo di Assotravel Confindustria: “Le reintroduzione del ministero – dichiara – non porta nessuna novità vera. Cambia nulla, anzi, può portare ancora più lontano da dicasteri che contano, come quello allo sviluppo economico o dell’economia”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    05 Gennaio 2009 - 14:02

    Anche se sono meridionale credo che l errore è da addebitarsi ad una Politica Italiana senza Valori! Mi spiego, primo, che C vuol dire Hub? Perchè sempre mania denominazioni straniera, come se ci vergognassimo dell Italiano! Secondo, sono Stato per oltre 20 anni Commissario ai trasporti e Viabilità a Milano e conoscevo bene l avv Assessore Maurizio Ricotti del PSI e Manzi come Presidente della SEA che, realizzarono il piano regolatore dell aeroporto di Malpensa, evidente che tale pianoforte ora è stonato e scordato sì, ma proprio dimenticato che da sempre il motore dell Economia Italiana è quel triangolo vicino all aeroporto di Malpensa! Persino la mancanza di un Ministero per il Turismo, colmata a breve con la brava Brambilla. Ovvio, che la giacchetta non debba essere tirata per campanilismo, ma solo per il bacino d utenza di viaggiatori e di operatori che l urgenza e la rapidità serve a sviluppare il nostro Commercio ed aumentare il PIL! Non ripetere il tenzone della Lucania Amministrazioni di Sinistra che a furia di litigare: chi vuole rifare un altro nuovo aeroporto vicino alla sede della Giunta sito di montagna a Pz, chi vicino a Metaponto Mt, così la pista Enrico Mattei è ferma da 14 anni, ma non decolla paga il turista ed operatori che devono rivolgere a Bari Palese o Napoli Capodichino, perdendo mezza giornata di vacanza e stress per il transfer intelligenti, né! La paura di perdere altra città fa novanta! Weltromrx ce la mette tutto di fare la figura di munnezza! Prima a Napoli e Regione, poi a Ugento per discarica a quattro passi da casa D Alema, ora Pescara: per correttezza non sarebbe stato meglio ed opportuno andare a votare e i cittadini arbitro?vincenzoaliasilcontadinoatgmail.com MATERA

    Report

    Rispondi

  • Giovanniduva

    03 Gennaio 2009 - 10:10

    Il turismo è una fonte di sviluppo senza pari. Sono certo che la Signora Brambilla sarà all'altezza del compito.

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    03 Gennaio 2009 - 10:10

    In poche parole chi non si è trovato in una ufficio di un Consolato all estero e vedere affisso la foto al muro di Sagat e che credono che alla Presidenza del Consiglio ci sta ancora Andreotti.Le Ambasciate e Consolati si attivano a veicolare il Turismo verso l'Italia e viceversa come pure altri scambi!

    Report

    Rispondi

  • gmarcosig335

    02 Gennaio 2009 - 19:07

    Berlusconi ha da sempre avuto a cuore nei suoi programmi anche il rilacio del Mady in Italy e del Turismo.Anche nelle sue ultime uscite per superare l'attuale crisi ha parlato di Turismo da parte dei nuovi ricchi dei Paesi Emergenti.Qui forse la necessità di un Ministero, da far guidare alla Brambilla. Che abbia ragione anche questa volta? Buon 2009 MarGò

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog