Cerca

Nuova giunta a Napoli

Nicolais lascia segreteria Pd

Nuova giunta a Napoli

Nel giorno del varo della nuova giunta, il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino prova a gettare acqua sul fuoco e a spegnere del tutto le polemiche sorte all’interno del Partito democratico, rispedendo al mittente, giornali e compagnia bella, le voci che sono circolate in questi giorni. Ma deve fare comunque i conti con le dimissioni di Nicolais dalla carica di segretario del Pd per la provincia napoletana. “Questa è una giunta intorno alla quale si è fatto molto rumore, ma che è stata varata senza lacerazione e contrapposizioni”, ha dichiarato la Iervolino, dal momento che “il sindaco non ha intenzione di contrapporsi a nessuno”. Il primo cittadino partenopeo ha ringraziato i partiti per “lo stile costruttivo e collaborativo” con il quale si è lavorato in questi ultimi giorni “e per aver messo avanti a tutti l’interessa della città”. “Quando sono sorti i dubbi – ha concluso – ho fatto il mio dovere: dare il governo alla città, assumendomene le responsabilità”. Nella nuova squadra sono stati riconfermati dieci assessori già in carica, sei i nuovi ingressi.
Nicolais lascia l'incarico di segretario provinciale Non è della stessa opinione Luigi Nicolais che ha presentato le sue dimissioni dall’incarico di segretario provinciale del Pd: “E’ mancata una svolta coraggiosa che consentisse di recuperare la fiducia dei cittadini”, ha commentato il già ministro alla Funzione pubblica e Innovazione nello scorso governo Prodi. “La città di Napoli – ha continuato – in questi giorni ha attraversato una tra le più gravi crisi istituzionale degli ultimi anni”. E se il Pd aveva chiesto una “linea politica tesa a sostenere un profondo rinnovamento dell’azione amministrativa”, la risposta che è arrivata con la nuova giunta non lo soddisfa. Quindi per Nicolais non ci sono più “le condizioni per il prosieguo del mio mandato”: la svolta coraggiosa è mancata e la fiducia nei cittadini non è stata recuperata. Rimane una scommessa da giocare: “Resto comunque convinto – ha spiegato Nicolais – che solo dal Partito democratico, rinnovato e più attento alle istante della società, possa partire un vero percorso di rilancio per restituire al nostro territorio la speranza di un futuro migliore”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    06 Gennaio 2009 - 18:06

    Anche senza tanto conoscere le locali realtà politiche...Alla (finale) resa dei conti, c'è un grande rischio per il PD (ce ne fosse bisogno)...che più le Giunte Iervolino e Bassolino rimarranno al loro posto, più sarà pesante la batosta a quelle prossime elezioni. Sui "rifiuti" non se ne parla più...ma già quelli sarebbero bastati per far terremotare tutto... Ma forse, proprio per questo "i soliti noti" stanno filosoficamente "resistendo", nell'ultimo "assaporamento" di quelle calde "poltrone" che quando sarà il momento, potranno soltanto più rimpiangere. Sarà una rovinosa caduta nel baratro di una..."discarica" ?? Tanto sembrerebbe valere anche per l'attuale "malato" comune di Pescara. Sembra già di vederli, sulla dirittura d'arrivo da...viale del tramonto o "novello Titanic 2009" (irreversibile,...trascinatisi abbracciati alla Margherita). Saluti Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • rosponero

    06 Gennaio 2009 - 17:05

    Ma per favore! Basta! Chi ha detto che la Prima Repubblica é finita da tempo? Ma quando mai? Essa sopravvive pervicacemente sulle spoglie di Napoli. Palazzo San Giacomo potrebbe stare benissimo dentro Jurassik Park! Contro ogni logica e dignità, l'imperativo democristiano é sempre in vigore: mantenere il potere ad ogni costo! Minacciare le dimissioni ma non darle mai! A Palazzo San Giacomo si é ripetuta la versione più squallida della sceneggiata napoletana (ah, che nostalgia di quella vera!). Per coprire clamorose inettitudini, si reclutano in tutta fretta insigni uomini di cultura, facce almeno presentabili, ma che poco sanno e poco potranno fare perché finiranno inevitabilmente ostaggio dei noti giochini di retrobottega. Nulla di nuovo sotto il bel sole di Napoli, la puzza é sempre la stessa purtroppo! Forse nemmeno il grande Fellini (mi perdoni il maestro)avrebbe pensato di riproporci un simile disgusto! Per il Pd si presentava una buona occasione per dare un forte segnale: invertire la solita tendenza, rinnovare seriamente, invece si conferma l'esistenza di probabili ricatti interni che paralizza e avvilisce anche la componente più sana. Ottimo spot elettorale...gratuito! Tante grazie! Spero solo che i napoletani ritrovino presto lo spirito orgoglioso della repubblica partenopea e caccino via alla prima occasione la monnezza dentro il palazzo; per quella fuori si é dimostrato che in pochi mesi, con buona volontà, il Governo (quello di Roma)é riuscito nella "missione impossibile", dopo anni di presa in giro dei cittadini. Forza Napoli! non é possibile continuare a subire i danni e le beffe...

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    05 Gennaio 2009 - 18:06

    Strane riflessioni sull'attualità politica ed economica del momento, in cui non si sentono notizie di eliminazioni sprechi esistenti dappertutto...a quando ??...Verrebbe da sostenere che la corruzione della politica sta al petrolio in maniera... inversamente proporzionale...anche questa"succhia"dalla Collettività, impoverendola, contrariamente al petrolio...che arricchisce; con la differenza che il petrolio, questo...sì, ha davvero avuto un "sussulto di dignità", passando dai circa 150 $ barile di luglio-agosto ai scarsi 40 $ attuali. Già...quel "sussulto di dignità" (frase di grande effetto, se non fosse stata usata per un suicidio) sulla bocca di un sindaco (ex-democristiano, ricordate Don Sturzo ?)...difficile da metabolizzare,...naturalmente con le frasi che sono seguite...sempre più difficili da rimuovere dalla memoria di chi le ha lette sui quotidiani. Direi veramente deplorevole (almeno sul piano umano !!). Con questo scenario, si è iniziato il 2009 che speriamo, per il prosieguo, ci riservi qualcosa di meglio. Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • francoxx

    05 Gennaio 2009 - 16:04

    Imploro l'intervento degli israeliani a Napoli! Spero che almeno loro riescano a cacciare questi delinquenti il gato e la volpe. Ma che ci vuole n Ialia per mandare acasa dei delinqunti politici della porata di quelli di napoli e mi riferisco ai capi, ma che la camora fosse entata in comune?

    Report

    Rispondi

blog