Cerca

Inizia l'era Obama

Fbi: minacce sul giuramento

Inizia l'era Obama
L'era Obama è ormai iniziata. E alle 18 in punto ore italiane (mezzogiorno negli Usa)  il 44esimo presidente degli Stati Uniti farà il suo giuramento. "Sarà una celebrazione non solo del presidente, ma del popolo americano, dello spirito americano", ha sottolineato, nel consueto discorso radiofonico del sabato, Barack Obama, parlando dell'Inauguration Day, l'attesissima cerimonia del suo insediamento alla Casa Bianca. Ad attendere il nuovo presidente, sin dalle prime luci del giorno, una folla oceanica: oltre due milioni di persone si sono infatti raccolte in Campidoglio per assistere al giuramento. Secondo tradizione, posando la mano sulla Bibbia che Lincoln usò nel 1861, sorretta dalla moglie Michelle, Barack Obama prometterà di fare del proprio meglio per "preservare, proteggere e difendere la Costituzione degli Stati Uniti", assumendo così a pieno titolo i poteri di presidente. Obama pronuncerà le 35 parole di giuramento previste dall'articolo 2 della Costituzione di fronte al presidente della Corte Suprema John Roberts, concludendo con ogni probabilità, come i suoi predecessori, "so help me God" (che Dio mi aiuti). Dopo il giuramenteo, il presidente etrrà il suo primo discorso ufficiale.
L'intelligence americana ha ricevuto indicazioni in base alle quali un gruppo islamico somalo avrebbe intenzione di organizzare una azione dimostrativa durante la cerimonia di insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Come scrive la stampa americana, la minaccia non viene però presa molto sul serio, essendo le indicazioni ricevute piuttosto vaghe e generiche. Lo precisano in un bollettino congiunto, pubblicato in queste ore, l'Fbi e il Dipartimento della Sicurezza Interna. Il gruppo in questione è al-Shabaab, e ci sarebbe una cellula di loro simpatizzanti attiva negli Stati Uniti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog