Cerca

Napolitano: serve una legge

sul testamento biologico

Napolitano: serve una legge
In materia di testamento biologico c'è un vuoto legislativo che va colmato. A lanciare l'appello è stato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che invita il Parlamento a fare tutto il possibile sull'argomento: "Su questi temi", ha aggiunto, "occorre un esame parlamentare pacato".
Il Colle interviene in materia di testamento biologico anche dopo gli ultimi risvolti della vicenda Englaro: Eluana, in coma vegetativo da 17 anni, in nottata è stata infatti trasferita alla clinica 'Quiete' di Udine, dove trascorrerà i suoi ultimi giorni. Nella clinica del Friuli Venezia Giulia verrà interrotta l'alimentazione.
Napolitano ha poi voluto specificare che nel nostro Paese "nessuno parla di introdurre l'eutanasia", ma il caso di Eluana Englaro impone una pronta approvazione della legge sul testamento biologico che regoli i momenti finali della vita. Il capo dello Stato sottolinea che si tratta di "questioni delicate, che non hanno a che vedere con l'eutanasia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • maryska

    05 Febbraio 2009 - 08:08

    Testamento o no il problema rimane . Se i medici non dicono con la chiarezza se stato vegetativo di questo tipo e irreversibile e tirare avanti per dei anni è un accanimento o no non cambia nulla.Peccato che hanno idee più chiare quando vogliono dei organi per trapianto.

    Report

    Rispondi

blog