Cerca

Testamento biologico, il Pd:

"Referendum se passa la legge"

Testamento biologico, il Pd:
Dovesse passare il disegno di legge della maggioranza sul testamento biologico, sarà necessario un referendum abrogativo: è l’opinione del senatore del Pd Ignazio Marino espresso durante l’intervento organizzato dai Radicali italiani sul caso di Eluana Englaro al teatro Eliseo di Roma. Una presa di posizione accompagnata da un lungo applauso dalla platea che a preso parte all’appuntamento dal titolo “Menzogne e verità su eutanasia, Coscioni, Welby, Englaro”.
Secondo Marino se quel testo diventasse legge i tribunali sarebbero sommersi da una lunga fila di ricorsi che arriverebbero ad intasare i cassetti della Corte costituzionale, alla quale però occorrerebbero tempi lunghi per prendere una decisione. “Ma sul tema dei nostri diritti civili che sono messi in discussione - ha chiarito Marino - sarà necessario lanciare il referendum, così si vedrà se valgono di più le parole di 400 parlamentari o del 90% degli italiani. Credo che per molti sarà un brusco risveglio”.
A seguire i lavori del convegno oltre 500 persone tra cui alcuni parlamentari del Partito democratico come Paola Concia, Francesca Marinaro e Gianni Cuperlo, ma anche Benedetto Della Vedova, esponente del Pdl. In platea anche Furio Colombo e Stefano Rodotà. Registra del convegno è stata Emma Bonino.
La risposta di Calabrò “Anche se ci fosse un referendum abrogativo, gli italiani saprebbero rispondere negativamente approvando i principi del disegno di legge sul testamento biologico attualmente in discussione, che ricalcano i valori più profondi della nostra civiltà”: è la risposta di Raffaele Calabrò del Pdl, relatore in commissione Sanità al Senato del ddl di maggioranza sul testamento biologico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giuseppe.maltesigmail.com

    16 Febbraio 2009 - 11:11

    Anche la proposta Marino è troppo restrittiva della Libertà: Perchè è così difficile accettare che ciascuno sia libero di agire secondo la propria idea?

    Report

    Rispondi

  • piero1939

    15 Febbraio 2009 - 11:11

    a che cosa serve il parlamento? due camere? un presidente della repubblica? niente. ripeto facciamo mega riunioni e le facciamo noi cittadini e basta. cosi' ci autosoddisferemo o ci ammazzeremo sul campo. conclusione legge approvata alla fine.

    Report

    Rispondi

  • nico.primo

    14 Febbraio 2009 - 19:07

    Al dottor Ignazio Marino, come pro fessionista in medicina e chirurgia tanto di cappello. Stona molto co munque la sua scelta di cambiare campo e lasciare la medicina per la politica, era molto più necessa rio nella sua professionalità in seno a servizi sanitari. Avrà nota to che in politica non si realizza nulla e quel poco che si fà è sempre a favore di qualcuno ed a sfavore di altri. Detto questo sul testamento biologico è inutile fare una guerra. In Italia esiste eutana sia occulta, una legge che impedi sca alle persone di morire di fame è necessaria. Poi una volta fatta ognuno torna fare ciò che gli pare. REFERENDUM? sperpero di soldi, e indispettire le persone.

    Report

    Rispondi

  • dariorubes

    14 Febbraio 2009 - 16:04

    Per favore ditemi che non è vero, qualcuno mi dica che quando ho votato per il centrodestra non ho contribuito all'elezione del sig. raffaele calabrò. Se fosse cosi mi regolerò di conseguenza alle prossime europee.

    Report

    Rispondi

blog