Cerca

Violenza nel parco a Roma

"Identificati due romeni"

7
Violenza nel parco a Roma
Svolta nelle indagini sull'aggressione di sabato scorso al parco della Caffarella, a Roma. I sospetti sono caduti su due romeni, che sarebbero già stati dentificati e che avrebbero ormai le pre contate. Presto i due potrebbero essere assicurati alla giustizia. Nel pomeriggio in procura è previsto un incontro tra il pm Vincenzo Barba e il capo della squadra mobile Vittorio Rizzi in cui sarà fatto il punto della situazione e si definiranno le prossime mosse. Ufficialmente - si precisa a piazzale Clodio - il fascicolo è ancora contro ignoti, ma gli elementi acquisiti dagli investigatori sono tali da poter chiudere il caso nel giro di poco tempo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sloop

    17 Febbraio 2009 - 13:01

    Giustizia sommaria. Per loro e chi prende le loro difese in nome della legge. Ma quale legge? Buffoni!! Altro che forze dell'ordine e proposte di militari per le strade. BLA BLA BLA BLA BLA. Bastano i cittadini incazzati. I tempi sono maturi.

    Report

    Rispondi

  • puntiglioso

    17 Febbraio 2009 - 11:11

    Bene ora che questi schifosi di rumeni sono stati identificati,una cosa si deve fare castrarli fisicamente e chimicamente e rispendirli nel loro paese e togliergli ogni diritto civile,pretendo la cancellazione da tutti gli uffci pubblici europei e anche mondiali.Devono essere sbattuti in carcere e gettare la chiave.Schifosi! delinquenti! assassini!

    Report

    Rispondi

  • trabos

    17 Febbraio 2009 - 10:10

    ho letto il tuo commento e sono in pieno accordo con il tuo pensiero e sottoscrivo qualsiasi firma che vorrai proporre.Io personalmente faccio volontariato da tanti anni e mi dicono che sono una persona buona , ma non è cosi dato che odio chi fa del male a persone deboli e indifese e ora quando sento zingari o altro mi vengono i brividi. VOGLIAMO LA VERA GIUSTIZIA !!!! no quella permissiva che si stà attuando a danno di tutti gli Italiani.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media