Cerca

Repubblica, gaffe di Giannini

"Silvio e il cavallo di Catilina..."

Repubblica, gaffe di Giannini
"Berlusconi può anche candidare il suo cavallo, come fece Catilina". Parola del vicedirettore de La Repubblica, Massimo Giannini, prima pagina di oggi. Berlusconi sarà pure come Catilina, e avrà candidato un cavallo, ma Giannini è un asino. Catilina ha tentato di fare fuori Cesare, era un politico, sì, ma mai imperatore. Quello che candidò il suo cavallo era Caligola, terzo imperatore romano, appartenente alla dinastia giulio-claudia e regnò dal 37 al 41. Giannini invece è quel giornalista che già un anno fa prese una bella cantonata: disse che Smirne, l'avversaria di Milano per l'Expo, era una "piccola città marinara, perla dell'Egeo, avamposto di una Grecia in crescita...". Gliel'avevamo fatta passare. Catilina però no: sui forum dei quotiidani on line i lettori si stanno scatenando: Willow su Panorama: "Un errore può capitare a tutti, ma se chi lo compie fa parte di quella genia che ad ogni piè sospinto ti fa notare quanto è colto, erudito, bravo, rispetto ad un pezzente come te che vota a destra, beh, allora l'effetto comico è garantito..."; Nonsosescendo sul suo blog:  "Certi errori che al liceo sarebbero costati un bel 4 non li dovrebbe fare, ecco!"; "Giannini che lapsus! Anche Er Patata sa la storia Caligola, (ndDago sul sito Adusbef). Vabbè, risparmiamo il resto al vicedirettore. Resta una banale domanda: i lapsus si possono fare, ma i vecchi cari correttori di bozze li dovevamo proprio tagliare?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    17 Febbraio 2009 - 20:08

    Caro Attinà, ci sono gaffe e gaffe. Si vede che Giannini e non Giannino, che ne sa una più del diavolo, non ha fatto studi classici. Appioppare Incitatus, il cavallo di Caligola a Catilina non è una distrazione per la fretta di scrivere,quello che si dice lapsus calami, tanto per restare in tema di romanità, è solo e soltanto uno svarione sesquipedale,piramidale, megagalattico. Cicerone si starà sbellicando dalle risa insieme a Plutone e Proserpina.

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    17 Febbraio 2009 - 20:08

    Non me la sento di infierire su Massimo Giannini: nella fretta di scrivere può capitare di sbagliare. Naturalmente c'è differenza tra Catilina e Caligola. Il primo è stato redarguito da Cicerone per la famosa congiura contro lo stato romano, considerato che aveva messo in campo un'insurrezione socialista e venne sconfitto. Su Catilina ha scritto un saggio a suo tempo il braco Pietro Zullino, giornalista di vaglia, la cui firma, non ho mai capito perchè, non appare più sulla stampa di centrodestra, avendo a suo tempo diretto periodici e quotidiani di quest'area. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    17 Febbraio 2009 - 18:06

    Buona questa, ora a Catilina i nuovi storici gli danno anche del matto. Non solo la damnatio memoriae cui lo consegnò ai posteri Cicerone:"quousque tandem , Catilina , abutere patientia nostra?" Che poi Catilina non era un cattivo soggetto. Fu il senato che mise su la diceria della congiura ed incaricò Cicerone di fare l'orazione contro di lui.Catilina di fatto lottava contro il potere senatoriale tassassassino, come il senato di Prodi. Anche il PCI a suo tempo accusava la DC di organizzare colpi di stato. Historia docet! Caligola aveva il famoso cavallo che portava al senato come rappresentante e si chiamava Incitatus e guai a chi parlava o sussurrava, si ritrovava i sicari a casa.

    Report

    Rispondi

  • lupo99

    17 Febbraio 2009 - 16:04

    BEL PIRLA!!

    Report

    Rispondi

blog