Cerca

Caffarella, prese le belve

Arrestati i due romeni

Caffarella, prese le belve
 E' finita la fuga delle due belve della Caffarella, che il giorno di san Valentino avevano aggredito una coppia di fidanzati adolescenti e violentato la ragazza. Ieri pomeriggio la polizia aveva fermato il primo uomo, Alexandru Isztoika Loyos, 20 anni: nella notte la confessione («Non so perché, non so come è successo, volevamo solo rapinarli, poi improvvisamente tutto è cambiato» ha dettoIn giornata il pm chiederà la convalida dei fermi e gli interrogatori di garanzia dei due romeni si terranno probabilmente tra giovedì e venerdì), e il nome del complice. Il secondo violentatore, un rumeno di 30 anni, è stato preso all'alba di oggi a Livorno, dove aveva provato a rifugiarsi. In giornata il pm - che pare sospetti i due anche di un precedente stupro avvenuto a Primavalle - chiederà la convalida dei fermi e gli interrogatori di garanzia dei due romeni si terranno probabilmente tra giovedì e venerdì

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • freereader

    20 Febbraio 2009 - 01:01

    Qui è da catechizzare prima di tutto il nostro Governo, per il quale in tanti abbiamo fiduciosamente votato: bisogna al più presto annullare il trattato di Schengen, magari, perchè no, nei confronti dei soli rumeni. Una cosa volgare, incivile, retrograda, razzista? Perchè, loro non sono iu gran parte volgari, incivili, retrogradi? Quanto al razzismo, che cavolo c'entra? Qui non si tratta di razzismo, ma soltanto di elementare, cordialissima antipatia: in altre parole, questa gente non ci piace neanche un po' E il linguacciuto ministro Diaconescu favorisca, cortesemente, di andare in quel posto.

    Report

    Rispondi

  • anna.negrifastwebnet.it

    19 Febbraio 2009 - 08:08

    grazie alle forse dell'ordine che per quattro euro si fanno un mazzo che non finisce più. i delinquenti non temano di restare in galera troppo, vuoi che non ci sia anche questa volta il solito magistrato che li libera? anzi uno dei due non era già stato rimesso in libertà un paio di anni fa da un magistrato bolognese?

    Report

    Rispondi

  • 2009SP

    18 Febbraio 2009 - 16:04

    Per luke.Sono d'accordo con te, ma il liciaggio deve essere esteso anche a chi ha permesso e permette tutto quel che di male sta avvenendo nel nostro paese. Vedrai che ci arriveremo.

    Report

    Rispondi

  • ercole.bravi

    18 Febbraio 2009 - 15:03

    agevoliamo l'export italia romania, mandiamo a bucarest, merce pregiata, tutti quelli, stranamente rumeni, che son stati beccati....nel vero senso della parola, a stuprare, rubare...ecc.ecc. Loro ci mandino alimenti e prodotti tipici avremo modo di apprezzare, almeno da un verso la storica cultura rumena. Mi spiace arrivare a questi livelli, ma se vedo un rumeno in questo periodo, non posso non pensare che sia uno dei tanti figli di che ci siam ritrovati tra capo e collo a rompere e distruggere quel poco di dignità che ci era rimasta....grazie unione europea, esempio lampante di gigante dai piedi d'argilla; abbiamo allargato a macchia d'olio i nostri confini, ed alla fine ci ritroviamo con una marea di paesi che non hanno in comune nulla nemmeno la moneta, visto che ha un costo diverso da paese a paese. Che bella famiglia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog