Cerca

Assemblea Pd apre col fischio

Franceschini: faccio da solo

Assemblea Pd apre col fischio
L'assemblea Nazionale del Pd è partita col fischio. Il "popolo delle primarie" s'è fatto sentire durante l'intervento di Ermete Realacci: dopo aver sollevato lo striscione "primarie subito" hanno iniziato a fischiare e a gridare "vergogna tutti a casa". Una contestazione limitata ma che ha subito attirato l'attenzione delle telecamere e l'intervento di Anna Finocchiaro: «Vorrei dire agli urlatori che l'unico effetto è di richiamare le telecamere e dare una rappresentazione falsata dell'assemblea. In questa assemblea seria formata da 1.274 delegati, vorrei dire a questo gruppetto di andare a urlare fuori». L'Assemblea dovrà stabilire se il Pd andrà verso una leadership di transizione, quella di Dario Franceschini, o se andrà verso un nuovo congresso, preceduto da primarie, per scegliere un nuovo leader. 
Da parte sua, Franceschini dice che «Se verrò eletto, io ce la metterò tutta. Da lunedì incomincerò a lavorare». Parlando all'assemblea delinea la nuova struttura organizzativa che intende dare al Pd: «Ci sarà bisogno di nuove forme di collegialità che coinvolgono il territorio, i sindaci, i segretari regionali» ma, sottolinea «sappiate che io non farò nessuna trattativa con nessuno. Deciderò da solo e mi prenderò la responsabilità delle mie scelte e chi ora sta battendo le mani -dice rivolto alla platea- non mi venga a chiedere domani di fare un favore a questo o a quello». Franceschini parla anche dell'esigenza di ricambio generazionale e dice che intende non coinvolgere gli uomini d'esperienza del partito in questa nuova organizzazione che lo vedrà responsabile del Pd, se sarà eletto, di qui al congresso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • swiller

    23 Febbraio 2009 - 09:09

    Ciclicamente la sinistra salta, e ogni volta si chiede il motivo. O ci sono o cifanno, certo anche il discorso del segretario temporaneo Franceschini conferma se ancora ce ne fosse bisogno che sono proprio cechi. E che ci saranno per loro molte Caporetto.

    Report

    Rispondi

  • uycas

    22 Febbraio 2009 - 00:12

    Dove sono i leader della sinistra? meglio che si spacchino ed i pipini ed i cattocomunisti si aggreghino all'UDC, così almeno i post comunisti si arrangiano e la smettono di farsi la forca e rischiare di morire da vecchi democristiani! La dc è bastata una volta

    Report

    Rispondi

  • 44carlomaria

    21 Febbraio 2009 - 16:04

    A questo appuntamento si presentano il 40% dei delegati, la minoranza. Una parte fischia e la Finocchiaro (siciliana trombata alle ultime elezioni della sua terra), dice alle minoranze di non contestare. Forse i dirigenti speravano che a presentarsi fossero solo: D'Alema,Bersani, Fassino, Finocchiaro, Bindi e Letta il bugiardo pisano. Così le votazioni sarebbero state veramente democratiche. Asvedommia

    Report

    Rispondi

  • micael44

    21 Febbraio 2009 - 15:03

    Questo PD non lo capisco proprio più. Vogliono eleggere segretario il vice di Veltroni, stessa scuola, le cui prime parole sono state: gli errori di Veltroni sono stati i miei errori, le colpe di Veltroni sono state le mie colpe! Bell'inizio!C'è un solo motivo per cui il PD elegga Franceschini, in forma temporanea: tra due mesi le elezioni europee, sicuramente le perderemo, non sprechiamo un grosso calibro, sacrifichiamo il peggiore! Dal momento che il congresso non si riunirà prima di agosto p.v., la destra ringrazia! Ringrazia con tutto il cuore se Franceschini lo eleggete come segretario titolare! Ad agosto, azzeriamo il tutto e ricominciamo daccapo!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog