Cerca

Testamento biologico

Rutelli spacca il Pd

Testamento biologico
Per il neosegretario del Pd Dario Franceschini c’è già del lavoro da sbrigare. Di fronte al disegno di legge sul testamento biologico, il Partito democratico si è infatti spaccato e se tra i 585 emendamenti presentati compare anche quello della senatrice Anna Finocchiaro, nella lunga lista ne compare un altro con la firma di Francesco Rutelli. Due visioni opposte sullo stesso argomento che scopre i nervi tesi sul tema dell’etica nell’opposizione.
Le due versioni Leggendo infatti i due testi in considerazione, si nota la presa di posizione diversa sulla sospensione di idratazione e nutrizione del malato. Ecco quanto compare nell’emendamento della Finocchiaro: “Nell’ambito del principio di autodeterminazione, nel rispetto dell'articolo 32, secondo comma, della Costituzione, è ammessa l'eccezionalità del caso in cui la sospensione di idratazione e nutrizione sia espressamente oggetto della dichiarazione anticipata di trattamento”.
Di diverso avviso Francesco Rutelli: “Alimentazione e idratazione sono forme di sostegno vitale e sono fisiologicamente finalizzate ad alleviare le sofferenze, non possono quindi essere oggetto di dichiarazione anticipata di trattamento”.
Sacconi ottimista Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi intanto porge una mano al Pd: “E' in atto una positiva evoluzione nel Partito democratico a proposito del diritto all’alimentazione e all’idratazione – ha dichiarato -, che costituisce il contenuto più rilevante della nuova regolazione sulla fine di vita all’esame del Parlamento. La posizione maggioritaria nel Pd riconosce infatti la tesi da sempre sostenuta da governo e maggioranza: idratazione e alimentazione corrispondono a bisogni vitali della persona e non sono quindi terapie”. Meno diplomatico Enrico La Loggia, vice presidente del Pdl alla Camera, che ha attaccato Massimo D’Alema: "Quello che non è da paese civile - afferma - è introdurre l’eutanasia nel nostro paese, per di più facendo morire le persone di fame e di sete. Credo che D’Alema su questo abbia le idee confuse, sarà bene che le chiarisca a se stesso e ai suoi fans".
Il provvedimento è in discussione in Commissione Sanità del Senato e in procinto di passare in Aula, dove il suo approdo è in programma per  il 5 marzo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    05 Gennaio 2010 - 21:09

    E SE INVECE, ARRIVASSE UN ESPOSTO AL TRIBUNALE DEI DIRITTI DELL UOMO? Se ne parlato molto ed a sproposito di Eluana e del testamento biologico, dell Art. 78, ma vi siete chiesti, se un qualcuno avesse presentato un esposto ala Corte europea dei Diritti dell Uomo di Strasburgo: sbaglio che il Governo non avrebbe avuto una condanna? Io credo che un Tribunale non può e non deve emettere editti od emanare Leggi, quindi sussogare il Potere Legislativo non spetta ad un Giudice visto che è eletto Democraticamente un Parlamento, poiché membri eletti dal Popolo. Io mi chiedo se quel provvedimento di Protocollo non sia sanzionabile, visto che ancora nessun testamento biologico è stato disciplinato. In poche parole L EUTANASIA È REATO, sia pure con tutte le scappatoie più o meno umane, ma resta reato, anche per chi ORDINA, senza averne il diritto di Legge di Stato: un Giudice deve solo applicare le Leggi non farle? vincenzoaliasilcontadinoatgmail.com Matera.

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    26 Febbraio 2009 - 11:11

    E SE INVECE, ARRIVASSE UN ESPOSTO AL TRIBUNALE DEI DIRITTI DELL UOMO? Se ne parlato molto ed a sproposito di Eluana e del testamento biologico, dell Art. 78, ma vi siete chiesti, se un qualcuno avesse presentato un esposto ala Corte europea dei Diritti dell Uomo di Strasburgo: sbaglio che il Governo non avrebbe avuto una condanna? Io credo che un Tribunale non può e non deve emettere editti od emanare Leggi, quindi sussogare il Potere Legislativo non spetta ad un Giudice visto che è eletto Democraticamente un Parlamento, poiché membri eletti dal Popolo. Io mi chiedo se quel provvedimento di Protocollo non sia sanzionabile, visto che ancora nessun testamento biologico è stato disciplinato. In poche parole L EUTANASIA È REATO, sia pure con tutte le scappatoie più o meno umane, ma resta reato, anche per chi ORDINA, senza averne il diritto di Legge di Stato: un Giudice deve solo applicare le Leggi non farle? vincenzoaliasilcontadinoATgmail.com Matera.

    Report

    Rispondi

  • enricosecondo

    24 Febbraio 2009 - 10:10

    Il Paese dell'ipocrisia eretto a sistema partorirà un'ennesima legge vergogna. L'italiano non è libero ma dev'essere guidato e gli si deve insegnare cos'è giusto e sbagliato. E lo farà un Parlamento che delibera sulla mia vita in cui siedono una cinquantina di indagati, i pianisti sono di casa e glia assenteisti abbondano, per non parlare di chi salta da destra a sinistra come fosse alle olimpiadi. E' semplicemente vergpgnoso che ci sia una guerra non per far decidere, ma per impedire che uno scelga come porre fine alla sua esistenza. Siamo allom sciaccallaggio della democrazia e della libertà, succubi come lo siamo da più di 1000 anni non del cristianesimo ma del cattovaticanismo. E un partito che dovrebbe essere progressista si scanna ancora per avere dentro di se il cancro di un Rutelli o di una Binetti e di altroi rimasugli democristiani.

    Report

    Rispondi

  • ideedisinistra

    24 Febbraio 2009 - 10:10

    Un uomo cattolico con il dono meraviglioso della FEDE, dell'amore verso DIO, non può astrattamente difendere la Vita. La libertà, il rispetto e l'amore verso il prossimo,sono valori meravigliosi; negati una parte di vita di qualunque uomo muore. Allora che vita sarebbe?? Meravigliato rimango quando così tanti cattolici presi da un esasperata lotta per la vita trascurano così tanto l'amore, la libertà e il rispetto verso il prossimo. E' proprio vero, la fede senza amore è fanatica. Spero in una legge che rispetta il prossimo e la sua libertà di scelta, ma soprattutto spero in una legge piena di amore. Solo così si difende e si tutela veramente la vita. P.S.: credo in Dio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog