Cerca

Dario non cambia idea

A ottobre molla il Pd

Dario non cambia idea

Dario Franceschini non ha alcuna voglia di guidare il Partito democratico a lungo. Quel tanto che basta che traghettarlo fino alle elezioni europee, come ha spesso ripetuto dopo l’investitura a segretario al posto di Walter Veltroni. Lo ha ribadito intervenendo a “Matrix” nella puntata in onda su Canale 5 questa sera, dove sarà ospite anche il direttore di Libero, Vittorio Feltri.
“Ho già detto che non mi farò avanti. Non ho nessuna intenzione di ricandidarmi a segretario al congresso di ottobre”, ha affermato Franceschini. A proposito del futuro del Pd, ha rivolto lo sguardo alla prossima tornata elettorale, quasi mettendo le mani avanti dopo che gli ultimi sondaggi confermano la diffusa popolarità di Berlusconi: “Le europee non si vincono o si perdono perché non è una sfida per la governabilità”, ha proseguito Franceschini che ha comunque ammesso che se le Europee andassero bene per il Pd ed “io riuscissi a contribuire a salvaguardare il progetto: sarebbe una soddisfazione personale”. L’auspicio finale è che non prevalga l’astensionismo o "il voto di protesta per altre forze del centrosinistra" in modo da far avanzare il centrodestra di Berlusconi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • moicano

    06 Marzo 2009 - 11:11

    Che il "nuovo" segretario del PD fosse "a scadenza" si sapeva già, non è una novità. I big del partito stanno aspettando per vedere quello che succederà. Se le cose andranno bene si ripresenteranno per reclamare i posti chiave, se andrà male si ripresenteranno per spartirsi le spoglie del partito appena defunto.

    Report

    Rispondi

  • Pascal50

    05 Marzo 2009 - 16:04

    ha cercato di rimettere insieme l'esercito di " Franceschiello" ma ha capito anticipatamente che è tutto inutile.Il P.D. è ormai un piccolo esercito impazzito incapace di ragionare. Ormai la disfatta è totale inutile continuare e insistere. La "frittata" è fatta!.Addio Comunisti!!

    Report

    Rispondi

  • micael44

    05 Marzo 2009 - 15:03

    Franceschini non si candida alla direzione del partito? Allora gli chiedo: non poteva risparmiarci la sceneggiata del giuramento sul monumento alle vittime del fascismo (chissà perchè non anche su quello delle vittime del comunismo), con al fianco il papà ex partigiano e l'ombra del defunto nonno fascista?

    Report

    Rispondi

  • nico.primo

    05 Marzo 2009 - 15:03

    Il curatino di campagna in ottobre lascerà la sagrestia del P.D. Non sarebbe meglio se lo facesse subito visto che di sproloqui sta riempien do tutti i media? I suoi toni da ul timatun a Berlusconi fanno soltanto ridere e, non si rende conto che voglia o non voglia, lui o Di Pietro, il cen tro destra governerà fino al 2013 Per quell'epoca il P.D. sarà ridot to talmente male che ci ritroveremo i vecchi comunisti da un lato e i vecchi democristi dall'altro, anco ra a cannibalizzarsi tra loro, e di Di Pietro a raccogliere i cocci. Vedremo la nomenclatura cosa sarà in grado di fare, fino ad allora.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog