Cerca

Abu Omar: segreto di Stato

violato dai giudici di Milano

Abu Omar: segreto di Stato
I magistrati di Milano hanno violato il segreto di Stato. Ep proprio sullo spinoso caso di Abu Omar, l'ex imam di Milano sequestrato a Milano il 17 febbraio 2003. Lo dice la Corte Costituzionale: i giudici milanesi che hanno indagato e rinviato a giudizio l'ex capo del Sismi Nicolò Pollari e altre 34 persone (di cui 26 agenti Cia), hanno commesso reato. La Corte ha accolto (anche se solo in parte) i ricorsi presentati dai governi Prodi e Berlusconi, mentre avrebbe dichiarato inammissibile il contro-conflitto della procura di Milano e respinto quello del giudice del tribunale Oscar Magi, dinanzi al quale il processo è in corso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Shift

    13 Marzo 2009 - 10:10

    Era evidente fin dall'inizio che l'intrusione dei giudici in un affare dei servizi segreti violava la sicurezza dello Stato. I servizi segreti si chiamano cosi' proprio perche' agiscono nell'incognito e spesso devono forzare la legalita' per ovvie ragioni di sicurezza nazionale. L'unico controllo alla loro azione e' sotto la diretta responsabilita del Capo del governo che ovviamente ne risponde, in caso di abusi a fine privato o di parte politica, di fronte al Parlamento e all'elettorato. I giudici in tutto questo non ci dovevano nemmeno entrare,neanche conoscendo il crimine, perche' fatto a fin di bene dello Stato. Adesso coloro che si sono permessi di scoperchiare il coperchio, danneggiando tutti gli italiani, e sputtanando i nostri servizi segreti mettendoli in luce e bruciandone le capacita' operative, nemmeno pagheranno, come al solito, un vero schifo!

    Report

    Rispondi

  • micael44

    12 Marzo 2009 - 16:04

    Oh, per Giove: gli infallibili hanno fallito! Vuoi vedere che ora Di Pietro se la prenderà con Berlusconi che ha "sedotto" la Corte Costituzionale? Si prepari alle pernacchie il nostro ex infallibile, quando la Corte dichiarerà assolutamente costituzionale il lodo Alfano! Egregio ISICED, purtroppo nessun magistrato pagherà per questo reato: sono assicurati anche contro la galera!

    Report

    Rispondi

  • Pascal50

    12 Marzo 2009 - 11:11

    Oh!! mio caro Peppone dove sei!?

    Report

    Rispondi

  • isiced

    12 Marzo 2009 - 11:11

    Ecco quello che la nostra Costituzione non ha considerato salvaguardare, "LA SICUREZZA DELLO STATO ITALIANO". In sessant'anni di applicazione di essa nessun politico italiano, ad evidenziato che la nostra Carta Costituzionale era solo in favore alla salvaguardia delle prerogative del popolo e non quello dello Stato. E tale sentenza della stessa Corte da ampiamente ragione(con rincrescimento) al nostro Berlusca, che dice fatta su ideologia Comunista. Ora questi PM, che hanno sabotato la sicurezza dello Stato Italiano gli daranno un premio? O li licenzieranno come capita hai comuni cittadini che mettono in pericolo la sicurezza del nostro Stato, nel'adempiere le loro mansioni di lavoro? La nostra società è veramente da quinto mondo......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog