Cerca

Battisti, Brasile contro l'Italia

Aggredita la nostra sovranità

Battisti, Brasile contro l'Italia
Continua il braccio di ferro tra Italia e Brasile a proposito dell'estradizione dell'ex terrorista Cesare Battisti. "Il Brasile è stato aggredito nella sua sovranità per alcune dichiarazioni delle autorità italiane", ha accusato il ministro della giustizia carioca durante un'audizione congiunta alle commissioni esteri e diritti umani al Senato in Brasilia sul caso Battisti.
"In Brasile ci sono stati altri casi simili riguardanti ex terroristi italiani", ha proseguito il ministro Tarso Genro, "ma solo quello sull'ex membro dei Proletari armati per il comunismo ha avuto tanta ripercussione. Da parte dell'Italia non c'era mai stato tanto interesse come nei confronti di questo caso, che", ha sottolineato ancora il ministro, "deve essere de-ideologizzato e affrontato senza idee preconcette". Genro ha sottolineato che Italia ha definito il Brasile "un paese di ballerine e non di giuristi. Noi abbiamo l'orgoglio di essere un paese di ballerine e anche di grandi giuristi", ha poi concluso.
Immediata la replica della Farmesina, che non accetta le accuse infondate dei brasiliani. E getta acqua sul fuoco: "Da parte italiana - si legge in una nota della Farnesina - non si ha nulla da commentare se non ribadire gli stretti legami di amicizia e cooperazione che uniscono Italia e Brasile. Rimaniamo per parte nostra in fiduciosa attesa dell'imparziale decisione che verrà assunta dal Tribunale Supremo di Giustizia Brasiliano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jack1980

    14 Marzo 2009 - 11:11

    Veramente non trovo niente di amichevole nelle dichiarazioni del governo brasiliano nei nostri confronti. Si tengano quell'assassino bastardo e vadano affanc...!

    Report

    Rispondi

  • piero1939

    13 Marzo 2009 - 16:04

    ma cosa ci vuole assoldare un killer e sparargli in bocca. ma chi se ne frega di processi e giu' di li. quelo se e' vero quello che dicono non merita niente di meglio. con quella faccia che si trova da spaccone si fa odiare solo a guardarlo. ripeto sparo in bocca con la canna che gli gira dentro. e che sia finita.

    Report

    Rispondi

  • ercole.bravi

    13 Marzo 2009 - 11:11

    alla fine della fiera, lasciamo che Battisti rimanga dove si trova. In Italia come dissi al tempo, resterebbe in carcere un paio di anni e poi dopo l'ennesimo libro verrebbe invitato in qualche università.....qualche partito lo prenderebbe quale guru del pensiero libertario.....meglio che stia in brasile.....son sicuro che un giorno sentirà la mancanza della terra italica.....e si brucerà da solo.La pazienza è una virtù che da benefici solo a chi la sa apprezzare

    Report

    Rispondi

  • brunello.faraldi

    13 Marzo 2009 - 10:10

    benissimo si tengano quel delinquente assassino,coraggioso come un coniglio lui armato e gli altri inermi.Meglio stia fuori, perchè in italia camperebbe ben poco.farebbe la fine dei maiali un colpo in fronte.Mandiamo in Brasile tutti quei viados che fanno schifo.

    Report

    Rispondi

blog