Cerca

Razzismo, l'Ue trova l'intesa

Frattini: "L'Onu ci segua"

Razzismo, l'Ue trova l'intesa
"L'Italia ha smosso le acque torbide" e ha così contribuito alla definizione del nuovo testo olandese sulla conferenza Onu sul razzismo e al ricompattamento dell'Unione europea. È soddisfatto il ministro degli Esteri Franco Frattini al termine della riunione dei capi delle diplomazie dei Ventisette che si è tenuta oggi a Bruxelles.
Il nuovo testo messo a punto dall'Olanda, sarà presentato a Ginevra dall'Ue, per la conferenza dell'Onu Durban II. E questo, ha annunciato il titolare della Farnesina, potrebbe modificare la posizione italiana che aveva deciso di abbandonare i lavori preparatori della conferenza per alcune frasi 'antisemite' contenute nella bozza. Il testo olandese, ha sottolineato Frattini, "è radicalmente nuovo ed alternativo, molto sintetico (20-25 paragrafi), rispettoso delle finalità generali della conferenza sulla lotta al razzismo e all'intolleranza, che non menziona temi antirazzisti e antisemiti e non contiene limitazioni alle libertà di espressione". Se il testo non sarà accolto dai negoziatori di Ginevra, ha detto il ministro, "l'Italia come molti altri paesi Ue non parteciperà, come hanno già fatto sapere anche Danimarca, Olanda, Estonia, Polonia e Germania". Altri invece "parteciperanno per votare no a Ginevra, altri ancora hanno detto di esitare tra una posizione e l'altra", ha aggiunto Frattini, citando l'esempio di Cipro. Il titolare della Farnesina ha espresso molta soddisfazione per il dibattito politico svolto in Consiglio (al quale non ha partecipato il ministro francese Bernard Kouchner, partito in anticipo, che aveva criticato la posizione italiana).

Oltre al nuovo testo olandese i ministri degli esteri hanno considerato anche una ipotesi alternativa: "È stato presentato ai responsabili dei negoziati di Ginevra un altro testo di Belgio, Egitto, Russia e Norvegia", ha spiegato Frattini, sottolineando che però questo testo non ha soddisfatto "la maggioranza dei colleghi Ue" che hanno invece accolto il testo olandese come base per il negoziato. "Il testo olandese è la linea rossa europea", ha detto Frattini, non nascondendo soddisfazione per "come le cose si stanno svolgendo", grazie al ruolo di stimolo svolto dall'Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 44carlomaria

    17 Marzo 2009 - 14:02

    Quando il ministro Frattini ha annunciato che l'Italia non avrebbe partecipato alla conferenza Onu sul razzismo, sono piovute critiche da francesi e veterocomunisti filo palestinesi intransigenti e violenti(vedi richieste folli per liberare il soldato israeliano). Tra le accuse del lader massimo vi era quella di non seguire la politica della Comunità Europea. Oggi si è dimostrato la falsità di quella accusa e la disonestà intellettuale di quel comunista voltagabbana, che si è autonominato il miglior ministro degli esteri italiano. Non è colpa sua, da piccolo gli hanno lavato il cervello. Tornando alla conferenza l'unico appunto è che se la comunità europea fosse costretta a non partecipare sarebbe un occasione persa. Però la buona volontà deve essere un bene condiviso. Asvedommia

    Report

    Rispondi

blog