Cerca

De Magistris come Di Pietro

Si candida nell'Italia dei valori

De Magistris come Di Pietro

Non poteva essere altrimenti: Luigi De Magistris ha detto quest’oggi che appenderà la toga al chiodo per entrare in politica, candidandosi alle prossime Europee con l’Italia dei valori di Antonio Di Pietro, il pm di “Mani pulite” che il 6 dicembre 1994 abbandonò i palazzi della giustizia per gettarsi in quelli della politica.
“Lascio un lavoro al quale ho dedicato quindi anni della mia vita”, ha affermato De Magistris, protagonista di un’aspra vicenda giudiziaria quando era titolare a Catanzaro delicate inchieste sui rapporti tra affari e politica, prima di essere trasferito a Napoli. “E’ stato il mio sogno, come ha detto qualcuno, la missione di questi anni”, ha proseguito. Dichiarazioni finite dritte sul blog di Di Pietro.
"Una politica con la P maiuscola" - Non sono mancati i riferimenti polemici alle ultime vicende: “Sono stato in qualche modo ostacolato in questa attività che non mi è più possibile esercitare da alcuni mesi” e così è giunto il momento di mettersi a fare “la politica con la P maiuscola”. “Mi sono in sostanza reso conto – ha dichiarato De Magistris – che non ci sono più le condizioni per esercitare, almeno per quanto riguarda la mia persona, le funzioni che amo”. Ma non per questo non si impegnerà a “fare qualcosa di importante” per l’Italia non più da magistrato, ma da politico.
“E’ l’impegno della società civile che entra in politica”, ha annunciato De Magistris. “Un progetto che vorrà mettere le prime fondamenta, le prime basi nelle elezioni europee, ma che di certo punta ad una nuova politica in Italia”, partendo dalla spina nel fianco del Partito democratico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • valeria78

    19 Marzo 2009 - 15:03

    Cari berlusconiani..prima di pensare pensare a tutti i condannati in via definitiva che ci sono nel pdl....si potrebbe riempire un carcere...ma da voi non mi aspetto niente..guardate studio aperto...una notizia (di parte) e poi solo tette culi..e grande fratello...L'IGNORANZA REGNA SOFRANA tra i berluscones...

    Report

    Rispondi

  • aldogam

    18 Marzo 2009 - 19:07

    Spiacente di doverla contraddire. De Magistris, a parole lascia la magistratura, nei fatti, chiede l'aspettativa. Comincia bene!

    Report

    Rispondi

  • micael44

    18 Marzo 2009 - 15:03

    Vedo che qualche commentatore si meraviglia. Questa manovra era prevista dalla prima apparizione del magistrato in tv; succederà anche con l'altra collega televisiva e...ora faccio uno scoop. Tra poco vedremo tra le fila del PD l'addolorato Beppino Englaro che, con il nuovo stipendio,potrà inondare di fiori la tomba della figlia e potrà delegare ad altri le cure della moglie! Amici, in Italia non c'è da meravigliarsi di nulla!!!Gli stupidi siamo noi che li votiamo!

    Report

    Rispondi

  • ercole.bravi

    18 Marzo 2009 - 15:03

    se de magistris lasciasse definitivamente la carriera giudiziaria e non si mettesse solo in aspettativa, potremmo dire ogni bene possibile. Potrebbe un domani vista la grande competenza giuridica, seguire la carriera di avvocato....detto questo, sul fatto che molti professionisti di destra e sinistra continuino a fare i professionisti, onestamente da fastidio....prima e non ultima l'avvocato Buongiorno, che da deputato passa da un udienza di tribunale ad una in aula a votare...quando c'è. Se si viene eletti, si ferma l'attività, altrimenti non ci si candida.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog