Cerca

Strasburgo, violenti scontri

tra black bloc e polizia

Strasburgo, violenti scontri
Dopo le cerimonie, è tempo di guerriglia: violenti scontri sono avvenuti su uno dei ponti che collegano la città di Strasburgo alle rive del Reno, negli stessi luoghi dove questa mattina si erano dati appuntamento i leader per il vertice Nato. 
Secondo alcuni testimoni, ci sarebbero almeno 50 feriti: circa 5000 manifestanti, secondo gli organizzatori, si sono radunati sul ponte, che a un certo punto è stato bloccato dalle forze dell'ordine che hanno ripetutamente lanciato lacrimogeni. Vari gruppi di black bloc tra i manifestanti hanno dato vita a episodi di violenza, lanciando pietre e appiccando incendi. I maggiori problemi per l'ordine pubblico sono segnati sul versante tedesco del confine, dove vengono segnalati migliaia di manifestanti che stanno cercando di raggiungere Strasburgo.
Dopo due ore di blocco, la polizia ha aperto l’accesso ai Giardini della Due Rive, dove sono proseguiti i disordini: una ventina di persona mascherate ha saccheggiato il negozio di una postazione di servizio e incendiato una postazione di polizia vuota, nei pressi del ponte dell’Europa.
La tensione continua a rimanere alta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • manlio13

    06 Aprile 2009 - 09:09

    .. perchè non è possibile, applicando le leggi, fermare la guerriglia urbana. Cosa condiziona nazioni libere e democratiche ad accettare e subire la violenza nelle strade ? Come è possibile che non ci sia pieno accordo da parte di tutte le forze politiche per fermare questa continua offesa alla democrazia ed alle leggi ?

    Report

    Rispondi

  • aldogam

    04 Aprile 2009 - 18:06

    Gli organizzatori francesi sono più onesti dei nostri. Fosse successo da noi avrebbero dichiarato almeno 500.000.

    Report

    Rispondi

blog