Cerca

L'Europa invia aiuti

Solidarietà di Napolitano

L'Europa invia aiuti
Messaggi di solidarietà per le vittime del terremoto che nelal notte ha colpito (principalmente) l'Abruzzo sono arrivati dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dal papa e dall'Unione Europea. "Profondamente colpito dalle tragiche notizie le cui conseguenze sono ancora in via di doloroso accertamento", si legge in una nota del Quirinale, Napolitano "ha espresso al Presidente della Regione, al Sindaco de L'Aquila e alle altre autorità locali i suoi sentimenti di vicinanza e solidarietà". Il presidente, riporta ancora la nota, "si mantiene in stretto contatto con il sottosegretario Guido Bertolaso, Capo della Protezione Civile, che coordina tutte le azioni di soccorso e di assistenza volte a fronteggiare l'emergenza".
Papa: prego per i bimbi - Benedetto XVI, dal canto suo, esprime "viva partecipazione al dolore delle care popolazioni" colpite dal terremoto di stanotte, prega "per le vittime e in particolare per i bambini" e incoraggia sia i superstiti sia "quanti in vario modo si prodigano" nei soccorsi. Il papa  invia la sua preghiera attraverso in un telegramma all'arcivescovo dell'Aquila, Giuseppe Molinari. "La drammatica notizia del violento terremoto che ha scosso il territorio di questa diocesi - scrive il segretario di Stato Tarcisio Bertone nel telegramma - ha riempito di costernazione l'animo del sommo pontefice, il quale incarica vostra eccellenza di trasmettere l'espressione della sua viva partecipazione al dolore delle care popolazioni colpite dal tragico evento. Nell'assicurare fervide preghiere per le vittime, in particolare i bambini, - prosegue il messaggio - sua santita' invoca dal Signore conforto per i loro familiari, e mentre rivolge una affettuosa parola di incoraggiamento ai superstiti e a quanti in vario modo si prodigano nelle operazioni di soccorso invia a tutti la speciale benedizione apostolica".
Aiuti dall'Ue - Il vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, esprimendo al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi "le condoglianze e il dolore" della Commissione europea per la tragedia di questa notte che ha colpito la città dell'Aquila, la sua provincia, e l'intera regione Abruzzo, ha sottolineato che la Commissione europea ha offerto "la più ampia disponibilità nei confronti dell'Italia per tutti gli interventi d'aiuto che possono essere necessari". Il vicepresidente della Commissione europea ha espresso anche la propria solidarietà e quella della Commissione europea al ministro delle Infrastrutture e trasporti Altero Matteoli e al ministro dell'Interno Roberto Maroni. "Già da questa notte - ha spiegato Tajani - il meccanismo comunitario di protezione civile si è messo a disposizione della Protezione civile italiana che però al momento non ha bisogno di interventi esterni, anche perché l'Italia ha uno dei migliori sistemi'' di intervento. A livello europeo l'Italia, se lo riterrà opportuno, potrà rivolgersi al Fondo comunitario di solidarietà".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog