Cerca

Appunto

Facci: povero Orlando, Renzi lo ha fatto ministro al niente

Facci: povero Orlando, Renzi lo ha fatto ministro al niente

Allora ricapitoliamo. Il Pd di Bersani, subito dopo le elezioni, nel suo programma citava una «legge contro la corruzione» e poi un’altra «contro la mafia», non una parola di più. Notare che nel frattempo una legge contro la corruzione era già stata fatta: si chiama legge Severino. In seguito il Pd di Bersani passava ai famosi «otto punti» di possibile convergenza con Grillo, ma la giustizia non era neppure sul podio essendo al quarto posto della lista: si auspicava una generica «giustizia e equità», una legge sulla corruzione (appena fatta, ripetiamo) e poi imprecisati interventi sul riciclaggio, sul falso in bilancio, sul voto di scambio e su altri temi «anticasta» nessuno dei quali strutturale, come si dice. Cioè: niente processo civile e penale né tempi del giudizio, impugnazioni, farraginosità varie, sistema carcerario, niente. Poi il Pd ha fatto le primarie. Gianni Cuperlo, in 22 pagine di programma, sulla giustizia non diceva niente. Pippo Civati, in ben 70 pagine, sulla giustizia, niente. E però Matteo Renzi, nelle sue 18 pagine di programma, sulla giustizia era chiarissimo: niente. Sinché la radicale Rita Bernardini, intervenendo giovedì alla manifestazione dell’avvocatura, annunciava la svolta: «La parola “giustizia”, nei programmi dell’incaricato Renzi, non esiste». Ora, affinché si occupi del niente che non esiste, Renzi ha scelto Andrea Orlando.

di Filippo Facci

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    15 Ottobre 2014 - 23:11

    Una nullità che parla del niente: Facci.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    24 Febbraio 2014 - 17:05

    Hai i numeri completi per candidarti a questo Ministero.

    Report

    Rispondi

  • ilrobertino

    23 Febbraio 2014 - 21:09

    mi viene il sospetto che vi sia anche una ministra al risarcimento. o risarcita.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    23 Febbraio 2014 - 11:11

    Come fanno a fare una riforma sulla giustizia? Per ora la magistratura è amica, ma se decidessero di mettere mano a una riforma, chissà quanti scheletri comincerebbero a uscire dall'armadio. Quindi la giustizia non è una priorità, nonostante il fatto che l'organizzazione cada a pezzi come il resto delle strutture dello stato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog