Cerca

Roma

Scontro tra due Frecciarossa cinque feriti, grave macchinista

Alcuni carrelli del convoglio sono usciti dai binari. Cinque persone colte da malore

Scontro tra due Frecciarossa cinque feriti, grave macchinista
Disagi per chi oggi, veerndì 27 aprile, viaggia in treno. Dopo l'incidente di ieri alla stazione Termini in cui alcuni carrelli del treno  Frecciarossa partito da Milano in entrata a Roma Termini a velocità ridotta, circa 30 km orari, sono usciti dai binari. Il treno si è affiancato e ha toccato un altro Frecciarossa che stava ugualmente entrando in stazione. Poteva andare peggio, fortunamente tra i passeggeri ci sono stati alcuni contussi e tantissima paura, Unl macchinista invece è stato portato via in barella contuso dopo essere stato colpito da una valigia
Ipotesi  Frecciarossa sono stati sottoposti a sequestro per essere analizzati. Indaga sia la Procura di Roma, ma anche una Commissione interna delle Ferovie. Sono state acquisite anceh le scatole nere e le zone tachigrafiche. Per il momento comunque i tecnici delle Ferrovie escludono un'avaria all'apparato centrale computerizzato che regola il traffico in entrata e in uscita da Termini, tra le ipotesi al vaglio cìè anche quella di un oggetto lasciato sui binari.  Nei prossimi giorni i macchinisti dei Frecciarossa , i capitreno e altri dipendenti delle Ferrovie e i tecnici impegnati nel controllo del traffico potrebbero essere ascoltati dalla Polfer che sta cercando di ricostruire cosa sia accaduto. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • L'infeltrato

    27 Aprile 2012 - 13:01

    La colpa non può essere del Direttore Irresponsabile Moretti, il quale com'è noto e come lo stesso ci ha più volte ricordato non è responsabile di nulla.

    Report

    Rispondi

  • gian60

    27 Aprile 2012 - 10:10

    Altro bel problema italico: le Commissioni. Iter burocratico per sommi capi: 1° delibera consigliare costituente la volontà costitutiva (cacofonia? mica tanto!) - 2° tavola rotonda allargata per la scelta dei componenti (non di poco conto se si vogliono ottenere "certi" risultati) - 3° insediamento commissari in pompa magna ed auto blu - 4° conciliaboli per nomine di: presidente, direttori (non ultimo quello tecnico), addetti stampa e vice-sotto-allievi direttori. Di commissari semplici può non essercene ombra. - 5° visita al quirinale e al vaticano. - 6° richiesta produzione atti. A chi? Mah, nel dubbio a tutti. - 7° istruzione atti commissariali, e qui servono impiegati, contabili, ecc. - 8° ...... Stò diventando barbosamente lungo e inconcludente. Ecco, proprio come le commissioni!

    Report

    Rispondi