Cerca

La scritta

"Onore al Duce" nel display del bus: a Roma scoppia la polemica

L'azienda dei trasporti romana annuncia un'indagine interna. Sui social network infuriano le proteste

"Onore al Duce" nel display del bus: a Roma scoppia la polemica

 

Una scritta sul display dell'autobus e su internet infuria la polemica. "Onore al Duce" è il messaggio apparso sul display di un bus di linea dell'Atac, azienda di trasporto pubblico di Roma. La foto è finita su un blog (nonleggerlo.blogspot.com) provocando una pioggia di commenti e polemiche su tutti i social network. 

Indagine - L'azienda dei trasporti romana su Twitter ha subito annunciato "l'apertura di un'indagine interna sull'utilizzo improprio del display di un autobus della rimessa di Acilia". L'azienda ha spiegato anche di aver "immediatamente attivato le indagini interne per giungere all'identificazione del responsabile del grave atto al fine di far scattare le sanzioni disciplinari previste". E se il gesto "configurasse reati di carattere penale al di fuori dello stretto ambito aziendale, Atac Spa provvederà a informare senz'altro l'autorità giudiziaria".

 

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • perfido

    02 Maggio 2012 - 14:02

    SI. Onore al DUCE. Non tutti sanno che, neanche Donna Rachele aveva da che vivere, dopo la morte del Suo Benito. Senza una pensione. Oggi, un ex sindacalista, schierato con la sinistra, percepisce un vitalizio per " non aver insegnato " presso una università. E' meglio se non resuscita il DUX, verrebbe colpito da infarto a vedere quei quattro " invertebrati " di politici che rapinano il cittadino italiano. Luxuria in Parlamento. Napolitano, capo dello stato. L'ex P.M. diventato politico-imprenditore. Ancora Amato (il topo) a rosicchiare in giro. Monti che detta leggi : percepisce il suo istituto scolastico "Bocconi" dalla finanziaria, cioè dai nostri soldi, una cosa come 100 mln. MUSSOLINI, avrebbe soltanto il tempo di dire : w il bunga-bunga. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    02 Maggio 2012 - 10:10

    ma che palle in questo ridicolo paese..... politici ladri, sprechi schifosi, delinquenti, extracomunitari, rom ladri e stupratori...e si fa un indagine per queste cazzate ???? magari tornasse per un paio d'anni, forse forse ci rimetterebbe in piedi !!!

    Report

    Rispondi

  • primoguido

    01 Maggio 2012 - 21:09

    ...io so una cosa che quando lo hanno appeso a piazzale Loreto dalle sue tasche non è caduto un centesimo. Penso che se appendessimo quei "grandi politici" dei giorni nostri potremmo vedere uscire lingotti,diamanti auto blu, scorte, voli aerei,barche e chi più ne ha più ne metta. Sarebbe ora di dare a Cesare quel che è di Cesare e se volete un pezzo di Storia vera, leggete la biografia di Mussolini scritta da Renzo De Felice.

    Report

    Rispondi

  • perfido

    01 Maggio 2012 - 19:07

    dello stesso autobus che hanno usato precedentemente, Prodi e Veltroni, e che oggi vorrebbe riusare un nostalgico per rifare la " marcia su Roma ". Scherzi a parte, però, trattandosi di automezzo-politico, un qualsiasi giudice, emetterà una sentenza di assoluzione, in quanto, il gesto è da attribuire ad una persona di età avanzata, presumibilmente pensionato Atac; che trovandosi dalle parti del deposito, ha pensato di prendersi gioco del giovane- collega, forse Komunista. Saluti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog