Cerca

Da Sossi a Rossa: il commento di Pansa

Manager Ansaldo gambizzato
il terrorismo riparte da Genova

Il capoluogo ligure è stato, negli anni di piombo, una delle capitali del terrorismo

Tutto iniziò nel 1970, col "gruppo 22 ottobre"
Manager Ansaldo gambizzato
il terrorismo riparte da Genova

 

Dal rapimento del giudice Mario Sossi all'uccisione del procuratore generale Francesco Coco, dalla gambizzazione del dirigente dell'Ansaldo Carlo Castellano all'omicidio del sindacalista Guido Rossa. Genova è stata, negli anni di piombo, una delle capitali del terrorismo. Tutto iniziò, nel capoluogo ligure, col "gruppo 22 ottobre", prima delle Brigate Rosse: per autofinanziarsi nel 1970 rapirono il figlio di un ricco industriale e ci guadagnarono un cospicuo riscatto. Poi, nel ''71, rapinarono il fattorino che portava le paghe dei dipendenti dello Iacp e ci scappò il morto. Un delitto, quello, che per dinamica richiama il fatto di sangue di ieri, mel quale è rimasto vittima l'amministratore delegato di Ansaldo Nucleare, Roberto Adinolfi. C'era uno motocicletta anche nel ''71, in quel primo fatto di sangue di matrice terroristica. C'era un motorino anche ier, in via Montello a Genova.

Leggi l'articolo integrale di Giampaolo Pansa su Libero in edicola oggi 8 maggio

 

genova

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog