Cerca

La strategia della tensione

Chi sono i veri nemici
del Papa in Vaticano

Sospetti, veleni e Pontefice isolato: ora nei palazzi di Joseph Ratzinger regna il terrore

Dopo la cacciata di Gotti Tedeschi, un altro fedelissimo del Santo Padre viene allontanato.  E intanto ci si prepara alla successione del segretario di Stato Bertone
Joseph Ratzinger

In Vaticano regna il terrore

Scatta la strategia del terrore per isolare il Papa. Ieri gli hanno messo in galera il maggiordomo. Ma l'obiettivo finale della guerra in corso è lui. Lo scopo è minare la sua autorità. Per un po’ hanno tentato di gettargli fango addosso strumentalizzando gli scandali dei preti pedofili. 

Poi c'è la questione della nomina e della sostituzione dell’attuale segretario di Stato della Santa Sede, cardinale Tarcisio Bertone, che da più parti è considerato il vero regista degli ultimi sviluppi giudiziari. Ammettere che il primo ministro del Vaticano non si è rivelato all’altezza del suo compito, dunque, è un’ardua decisione da prendere. Anche se giovedì aveva licenziato il banchiere del Papa, Ettore Gotti Tedeschi, sul quale erano piovute le solite accuse di aver passato carte ai giornalisti. Nel mirino ci sono persone descritte come devotissime del Vicario di Cristo, al quale si cerca di fare il vuoto intorno.

Regna il terrore in Vaticano. Chiunque transiti nel territorio della Santa Sede rischia ora di essere scambiato per un corvo espiatorio. Basta organizzare a suo danno un ritrovamento di carte come la mole, definita «ingente», di documenti riservati sequestrata dalla gendarmeria vaticana nell’abitazione di Paolo Gabriele.

Leggi l'articolo integrale di Andrea Morigi su Libero in edicola oggi, sabato 26 maggio

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rosolino.gerevini

    27 Maggio 2012 - 10:10

    Siuamo proprio sicuri che chi ha rivelato il tutto a Nuzzi sia stato fatto per amore della verita' e tutto gratuitamente? Vedremo.

    Report

    Rispondi

  • claudionebridio

    27 Maggio 2012 - 10:10

    Lo scopo principale della massoneria (che ormai governa l'Europa lanciando i suoi diktat sia in campo economico che dell'etica attraverso la Commissione Europea non eletta da nessuno)è quello di globalizzare e abbattere le Nazioni includendole in un progetto mondialista a guida "illuminata" di banchieri e ultralaicisti neo-gnostici, progetto totalitario come il mondo non ha mai conosciuto (neanche col colonialismo e socialismo, tentativo fallito degli stessi massoni che ora ci riprovano con mezzi più raffinati come il lavaggio del cervello attraverso i media). Principale avversario è sempre stato il cristianesimo. La neo-gnosi antinatalista e neo-malthusiana deve abbattere ogni pincipio etico difeso dal cristianesimo per poter definitivamente affermarsi ed ecco gli attacchi alla Chiesa, alla famiglia, alla natalità con l'aborto, ai giovani col libertinismo, condotti da politici e media asserviti alla massoneria. Sono gli stessi gran maestri massoni europei a confermare ciò.

    Report

    Rispondi

  • perfido

    26 Maggio 2012 - 22:10

    che lo avevo detto molto tempo prima che, accadessero questi misfatti. Non voglio peccare di presunzione -non mi riferisco a Paolo Gabriele-; ma a Bertone, segretario di stato e Marcinkus, ex responsabile dell'IOR. Infatti, come volevasi dimostrare. La cosa che non riesco a mandar giù, è sapere che un Papa ha dei "segreti". Non c'è più religione. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • marangonigianni

    26 Maggio 2012 - 21:09

    Mi ricordo sin dalla mia prima infanzia, (Circa 60 anni fa) che mia nonna mi diceva:Caro mio bambino,tieni a mente che il diavolo in ogni chiesa ha una sua cappella!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog